Pagelle Milan-Torino, i voti del CorSport: garanzia Tătărușanu

PAGELLE MILAN-TORINO – Il Milan di Stefano Pioli ha superato il Torino di Marco Giampaolo ai calci di rigore. Conquistati i quarti di finali di Coppa Italia

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Pagelle, Rassegna Stampa - I voti di Corriere dello Sport (Grafica)

Milan-Torino, i voti del ‘Corriere dello Sport’

 

PAGELLE MILAN-TORINO – Il Milan ha superato il Torino, 5-4, dopo i calci di rigore. I rossoneri, dunque, hanno conquistato gli ottavi di finale di Coppa Italia. Attendono, adesso, nei quarti una tra Fiorentina ed Inter, in campo oggi pomeriggio al ‘Franchi‘. Vediamo, quindi, voti e giudizi dei calciatori rossoneri nelle pagelle stilate dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola.

Pagelle Milan-Torino, il migliore in campo

 

Ciprian Tătărușanu, voto 7: “Pronto sulla girata di Gojak, risponde presente. E para il rigore di Rincón: decisivo”.

Pagelle Milan-Torino, il giudizio sul mister

 

Stefano Pioli, voto 6: “Milan propositivo, ma con qualche problema in più”.

Pagelle Milan-Torino, la rivelazione stagionale

 

Davide Calabria, voto 7: “Si trova a suo agio anche a centrocampo. Pulito negli interventi e sempre concentrato. Vicino al gol: prima Milinković-Savić gli dice noi, poi il palo”.

Pagelle Milan-Torino, gran parte della squadra sufficiente

 

Voto 6, quindi, per moltissimi calciatori del Milan impiegati ieri sera a ‘San Siro‘. Difesa, per esempio, quasi in blocco. Pierre Kalulu (“Affidabile anche da terzino destro dopo le prime uscite stagionali da centrale”), Mateo Musacchio (“Si comporta bene, attento a non sbagliare, soglia dell’attenzione molto alta”), Alessio Romagnoli (“Chiusura deliziosa su Segre in piena area, poi gara di amministrazione”).

Sufficienza anche per Sandro Tonali (“Sta bene ed aiuta la squadra lottando su ogni pallone”), Franck Kessié (“Si cala subito nella parte e corre per due anche in questa partita”), Theo Hernández (“Propositivo come al solito, calcia ripetutamente”), Rafael Leão (“Si divora una grossa occasione sparando addosso a Milinković-Savić, ma conferma lo stato di forma essendo uno dei rossoneri più pericolosi”) e Hakan Çalhanoğlu (“In condizione fisica non ottimale, ma è sempre pericoloso sulla trequarti”).

Pagelle Milan-Torino, le note dolenti

 

Appena al di sotto della soglia minima, voto 5,5, il terzino Diogo Dalot (“In fase offensiva, sul versante sinistro, fa sempre più fatica rispetto alla fascia opposta. Colpisce un palo da buona posizione nella ripresa”), Samu Castillejo (“Pochi spunti in fase offensiva, ripiega a centrocampo con frequenza per aiutare Kalulu”), Brahim Díaz (“Sguscia tra le maglie granata con semplicità, giocando di destro e di sinistro ogni pallone. Si mangia la rete nel finale”) e Zlatan Ibrahimović (“Si vede che non è ancora al top della forma dopo l’infortunio. Occasione importante con un tiro violento di poco alto”).

Pagelle Milan-Torino, il peggiore in campo

 

Jens Petter Hauge, voto 5: “Tempi di gioco non sempre esatti. Quando ha l’occasione calcia debolmente in porta”. Calciomercato Milan: vice Ibra, ci pensa Raiola. Vai alla news per le ultime >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy