Milan alle prese con le positività di Theo Hernández e Calhanoglu | News

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Theo Hernández e Hakan Calhanoglu fuori causa per Cagliari-Milan (e partite successive) per la positività riscontrata al Covid

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Theo Hernández Hakan Calhanoglu AC Milan

Milan senza Theo Hernández e Calhanoglu a Cagliari

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSTheo Hernández e Hakan Calhanoglu, come comunicato ieri in via ufficiale dal Milan, sono positivi al coronavirus e, pertanto, fuori causa per Cagliari-Milan di questa sera alla ‘Sardegna Arena‘. Assenze importanti, dunque, per il tecnico Stefano Pioli che, per via del CoVid, ha dovuto già rinunciare nell’ultimo periodo a Rade Krunić ed Ante Rebić.

Della positività di Theo Hernández e Calhanoglu nel Milan ne parlano, questa mattina, ‘La Gazzetta dello Sport‘ e ‘Tuttosport‘ in edicola. Già, perché, con la nota ufficiale di ieri, il club di Via Aldo Rossi ha messo fine ad una serie di indiscrezioni giornalistiche che erano trapelate nei giorni scorsi. A meno di un miracolo, oltretutto, né Theo Hernández né Calhanoglu saranno disponibili per le due successive gare del Diavolo.

E che partite: si parla di Milan-Atalanta, sabato 23 gennaio, ore 18:00, a ‘San Siro‘, e del derby di Coppa Italia contro l’Inter, in programma il prossimo 26 o 27 gennaio, sempre, naturalmente, nello stadio di Milano. Per quella sfida, magari, Krunić e Rebić avranno già recuperato, ma non è così scontato. La ‘rosea‘ ha ricordato come il contagio da coronavirus, in questa stagione, abbia colpito il Milan molto duramente.

Il quotidiano torinese è stato ancora più specifico. Il Milan, infatti, con 12 positività, è la quarta squadra di Serie A più colpita dal virus dopo Genoa (18 casi), Roma e Cagliari (13). Prima di Theo Hernández e Calhanoglu, al Milan, erano caduti nella trappola del CoVid il direttore tecnico Paolo Maldini più i tecnici Pioli, Giacomo Murelli e Daniele Bonera. Più come detto dodici calciatori.

Si tratta di Daniel Maldini (lockdown di marzo 2020, nessuna gara saltata), Rafael Leão (tre gare saltate), Léo Duarte, Zlatan Ibrahimović (quattro gare saltate), Gigio Donnarumma e Jens Petter Hauge (due gare saltate), Matteo Gabbia (tre saltate), più Sandro Tonali, che lo ha passato quando ancora si stava trasferendo dal Brescia al Milan. A questi vanno aggiunti i già citati Krunić, Rebić, Theo Hernández e Calhanoglu. Calciomercato Milan: arriva Mandzukic, retroscena su Ibrahimovic. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy