Milan, la storia del numero 21: da Tassotti a Ibrahimovic, passando per Pirlo

Milan, la storia del numero 21: da Tassotti a Ibrahimovic, passando per Pirlo

Zlatan Ibrahimovic è nuovamente un calciatore del Milan e l’attaccante svedese ha scelto il numero 21: ma chi sono i suoi predecessori?

di Alessio Roccio, @Roccio92

NEWS MILAN – Zlatan Ibrahimovic è nuovamente un calciatore del Milan e l’attaccante svedese ha scelto il numero 21 da indossare sulle proprie spalle: ma chi sono i suoi predecessori nella storia rossonera?

Da quando i numeri sono diventati fissi – stagione 1995-96 – il numero 21 è stato indossato da 1o calciatori diversi (Ibra sarà l’undicesimo). Il primo fu Mauro Tassotti per due stagioni dal ’95 al ’97. Poi quella maglia passò a Giuseppe Cardone – una sola annata – e di seguito a Federico Giunti, oggi allenatore della Primavera rossonera. Nel 2001 fu il turno di Andrea Pirlo che di fatto nobilitò e rese davvero importante questo numero visto che lo indossò per ben 10 anni e col quale vinse tutto ciò che col Milan poté vincere.

I suoi successori non ebbero la stessa fortuna. Da Maxi Lopez a Kevin Costant, passando per Van Ginkel a Matri e Vangioni. L’ultimo ad indossarla per due stagioni è stato Lucas Biglia, salvo poi la scorsa estate accantonarlo per passare al numero 20 lasciato vuoto da Ignazio Abate. Ecco, invece, il declino della maglia numero 10 degli ultimi 10 anni: continua a leggere>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy