PM – Pioli: “Siamo più squadra. Ibra, Leao e Donnarrumma: vi spiego”

ULTIME NOTIZIE LIVE MILAN – Stefano Pioli, tecnico rossonero, introduce i temi principali di Milan-Parma di domani pomeriggio in conferenza a Milanello

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Conferenza AC Milan-Verona Pioli Live

TERMINA QUI LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER PIOLI A MILANELLO

Su Gianluigi Donnarumma e qualche piccolo errore contro il Napoli: “Una delle sue capacità più importante è l’equilibrio, non si deprime quando sbaglia e non si esalta quando fa bene. Sui gol del Napoli non c’è stata alcuna colpa, e prima dei gol aveva fatto parate eccezionali. Sono situazioni che lo aiuteranno a diventare più forte e sicuro di sé. Ha un grande spessore caratteriale”.

Su Rafael Leao titolare e sul suo ruolo: “Sta crescendo tanto, ha potenziale. Sono contento del suo atteggiamento, della qualità e quantità che dà alla squadra. Davanti ho tante soluzioni, possiamo giocare con attaccanti centrali, esterni offensivi o più dietro. Lui è un attaccante esterno o una seconda punta ma è importante che si metta a disposizione della squadra. È in crescita, il vero Leao lo vedremo l’anno prossimo, ma è normale che avesse bisogno di tempo per crescere”.

Sulla condizione di Theo Hernandez: “Rendimento regolare? Sì, costante. Soprattutto a livello fisico è normale che cresca nel corso della partita. Quando gli altri sono stanchi, lui ha una forza incredibile. Nella ripresa gioca meglio. Contro il Napoli aveva Callejon che era uno dei migliori ad attaccare la profondità. Ha fatto una partita completa. Attento e pronto in fase difensiva, ha fatto gol. Deve riconoscere i suoi miglioramenti in fase difensiva, se migliora ancora, potrà diventare uno dei terzini migliori al mondo”.

Sulle difficoltà contro il Napoli: “Una squadra dimostra di essere squadra quando ci sono difficoltà. Lì emerge la squadra, come atteggiamento, spirito e volontà, quando sei sotto. Saper superare i momenti difficili della partita. A Napoli è stata dura. Sono stati segnali dal quale ci dobbiamo portare qualcosa in più nelle prossime partite”.

Su Giacomo Bonaventura: “Jack è un ottimo giocatore e professionista, ha fatto ottime partite da subentrato e titolare. E’ quello che stiamo facendo tutti. Non ci siamo fatti condizionare da altre situazioni. Abbiamo bisogno di tanto tanto, lo sforzo sarà grande e c’è bisogno di tutti. Serve lo stesso atteggiamento da parte di tutti”.

Su Zlatan Ibrahimovic, tra condizione fisica e psicologica: “L’infortunio durante la ripresa gli ha tolto condizione. Ogni tre giorni non può essere sempre brillante. Decido domani chi gioca e chi entrerà. Zlatan è un vincente, è uscito non contento mentre stavamo perdendo, si poteva fare meglio, lui e la squadra, ma è motivato e sereno”.

Sulla condizione fisica della squadra: “Il nostro modo di giocare richiede intensità mentale e fisica. Sceglierò bene i giocatori che avranno recuperato. Cambiare dei giocatori non significa cambiare il modo di giocare. Molto importante chi comincia e chi entrerà, stiamo sfruttando bene i cambi”.

Sulla sfida con le “piccole”: “Si gioca sulla testa che sul fisico. La testa comanda il resto del corpo. Se rigiocassimo 100 volte contro la SPAL, la vinceremmo 99 volte. Non abbiamo segnato tanti gol per quanto creato. Approcceremo bene la partita di domani, serve concentrazione e determinazione”.

Sulla nuova preparazione, anticipata da Paolo Maldini, fatta durante il lockdown: “Quando chi sta vicino a noi, vedono come ci prepariamo e danno giudizi positivi, fa molto piacere. Questo ci deve stimolare a continuare così e andare dritti fino al 2 agosto”.

Sui prossimi impegni: “Sono i punti che fanno la differenza, non contro chi li fai. Dobbiamo migliorare la nostra classifica, affrontiamo domani un avversario difficile, che sa stare bene in campo, segnano tanto su ripartenza. Dobbiamo essere preparati tatticamente e mentalmente”.

Sulle partite ogni tre giorni: “Sarebbe un errore partire da zero ogni partita. Abbiamo costruito un modo di stare in campo, una mentalità sul come affrontarle. Partiamo da quanto fatto di buono e meno buono. Abbiamo nostra mentalità e filosofia, siamo stati dentro la partita con concentrazione. Dobbiamo continuare su questo trend. Le prossime partite ci diranno che squadra siamo”.

La conferenza del tecnico Pioli comincerà intorno le ore 14:00 nella sala stampa del centro sportivo rossonero di Milanello.

ULTIME NOTIZIE LIVE MILAN – Neanche il tempo di archiviare il buon pareggio (2-2) sul campo del Napoli che per i rossoneri di Stefano Pioli è già tempo di pensare al prossimo match di campionato. Domani sera, alle ore 19:30, a ‘San Siro‘ si disputerà infatti Milan-Parma, match valevole per la 33^ giornata di Serie A: una sfida da vincere ad ogni costo per provare a respingere l’assalto delle contendenti ad un posto in Europa League e, al contempo, per sognare di avvicinare Roma e Napoli che precedono il Diavolo in classifica. Il tecnico Pioli presenta, in conferenza stampa al ‘Milanello Sports Center‘ di Carnago (VA), i temi principali del match di domani contro i ducali di Roberto D’Aversa.

SEGUICI SUI SOCIAL: CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy