Profiling – Alexander Isak, il nuovo Ibra di 17 anni

Alexander Isak, classe 1999: in Svezia già lo paragonano a Ibrahimovic. Andiamo a conoscere meglio il nuovo talento scandinavo.

di andreaantoniacomi

LA SCHEDA

Alexander Isak, attaccante dell'Aik Solna, foto aikfotboll.se
Alexander Isak, attaccante dell’Aik Solna, foto aikfotboll.se

Nome: Alexander Isak

Età: 17 anni (21/09/1999)

Piede preferito: Destro

Prezzo: 400mila euro

Nazionalità: Svedese

Squadra: AIK Solna

Ruolo: Punta centrale

STORIA – Alexander Isak, il baby attaccante che fa sognare tutta la Svezia.  All’età di 6 anni entra a far parte del settore giovanile dell’AIK, una delle principali squadre svedesi, con sede proprio a Solna. L’esordio assoluto di Isak in prima squadra è avvenuto il 28 febbraio 2016 all’età di 16 anni, 5 mesi e 7 giorni ed è coinciso con un gol, nel 6-0 esterno inflitto in Coppa di Svezia al Tenhult. Qualche settimana più tardi, il 7 aprile, alla seconda giornata di campionato sul campo dell’Östersund, l’allenatore Andreas Alm decide di farlo debuttare anche in campionato, schierandolo titolare dal primo minuto al fianco del quasi 19enne Carlos Strandberg. Isak ripaga la fiducia con il gol dello 0-2 che chiude la partita. Con questa rete diventa il più giovane marcatore in Allsvenskan nella storia del club, con i suoi 16 anni e 199 giorni. Viene così confermato nell’undici di partenza anche nelle partite successive. Alla quinta giornata ottiene il primo sigillo tra le mura amiche, aprendo le marcature contro l’Elfsborg (2-1). Tra l’8ª e la 9ª giornata Alm viene esonerato, ma Isak viene confermato titolare anche dal successore Rikard Norling. Il 21 settembre 2016, nel giorno del suo 17º compleanno, Isak segna i primi due gol del derby vinto 0-3 contro i rivali cittadini del Djurgården. Undici giorni dopo segna un’altra doppietta, nel 6-0 ai campioni in carica dell’IFK Norrköping.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy