Calciomercato Milan – Tutti furibondi con Calhanoglu: i motivi | News

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILAN – Hakan Calhanoglu, classe 1994, è in trattativa con il Milan per il rinnovo del contratto in scadenza il 30 giugno 2021

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Hakan Calhanoglu AC Milan

Calciomercato Milan,, Calhanoglu fa le bizze. E nessuno gradisce

 

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILANHakan Calhanoglu fa infuriare il Milan. ‘Tuttosport‘ questa mattina in edicola ha fatto il punto della situazione sul trequartista turco. Classe 1994, Calhanoglu, come noto, è in trattativa con il club rossonero per il rinnovo del contratto in scadenza il 30 giugno 2021.

Calhanoglu, si può leggere, “a prescindere da come andrà a finire la vicenda, ha scavato un bel fosso tra sé stesso ed il Milan”. Non soltanto inteso come dirigenti e società, ma anche con tutto l’ambiente. ‘Tuttosport‘ addita gran parte delle responsabilità ad Ivan Gazidis e Paolo Maldini: non avrebbero dovuto iniziare la stagione con i contratti in scadenza e senza aver deciso nulla.

“Se fin da allora non c’erano le basi per trattare – ha sottolineato il quotidiano torinese -, allora bisognava avere il coraggio di mettere subito il turco sul mercato. Come minimo, si sarebbe raggranellata una cifra non particolarmente lontana dai 20 milioni di euro pagati a suo tempo al Bayer Leverkusen“.

Anche perché, al momento, non sembrano esserci le basi per il rinnovo di Calhanoglu con il Milan. “Se l’entourage del turco ha deciso di chiedere 7 milioni di euro a stagione per rinnovare il contratto, è ovvio che avrà le spalle ben coperte da una società che, potendo non pagare il cartellino, è disposta ad un notevole esborso economico per l’ingaggio”.

Si parla di Juventus, ma anche di squadre inglesi e spagnole. Il Milan ha deciso la sua mossa di calciomercato su Calhanoglu: starà alla finestra. Il club di Via Aldo Rossi deve soltanto decidere se cedere il suo numero 10 a gennaio, incassando, dunque, una cifra per il suo trasferimento o se aspettare giugno e vederlo andare via a parametro zero. In fin dei conti, è importante per gli schemi dei rossoneri di Stefano Pioli.

La sua situazione si inserisce in un ambiente che era rilassato ed idilliaco. Non servivano queste polemiche a turbare la serenità ritrovata in casa Milan. Quelli più arrabbiati di tutti con Calhanoglu sono i tifosi del Diavolo, che, sui social, lo stanno insultando da giorni. Se, da un lato, si ritiene come non ci fosse bisogno di turbare la serenità dell’ambiente chiedendo un ingaggio troppo alto per il suo valore, dall’altro i sostenitori del Milan ritengono come il turco non abbia riconoscenza.

In fin dei conti, il Milan per quasi tre anni gli ha pagato “un ingaggio immeritato”, ha scritto ‘Tuttosport’, “visto che il rendimento era pessimo”. In un calcio senza CoVid_19, con i tifosi allo stadio, la Curva Sud lo avrebbe sicuramente contestato apertamente. Il Milan ha sempre difeso e coccolato Calhanoglu, gli è stato accanto nei momenti difficili (anche quelli personali) e ha sopportato anche lunghe pause sul terreno di gioco.

Il vero Calhanoglu si è visto soltanto nel post-lockdown, quando, a suon di gol ed assist, è diventato imprescindibile per i rossoneri di Pioli. Qualcosa, però, tra le parti si è rotto. Anche se rinnoverà il suo contratto, probabilmente tra il Milan e Calhanoglu non sarà più la stessa cosa. CALCIOMERCATO MILAN, DUE RINFORZI PER IL MERCATO DI GENNAIO >>>

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. serzsoko_396 - 2 settimane fa

    e prima di pretendere 7 mln anno facci veder un gioco da 7 mil. anno… Noi fino ad ora non abbiamo visto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy