Allenatore Milan – Rangnick pronto a volare a Londra da Singer: le ultime

MERCATO MILAN – Ralf Rangnick, nei prossimi giorni, volerà in Inghilterra da Gordon Singer, negli uffici del fondo Elliott, per delineare il suo arrivo

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Ralf Rangnick

CALCIOMERCATO MILAN – Secondo quanto riferito da ‘TuttoMercatoWeb‘, le strade di Ralf Rangnick e del Milan sono sempre più vicine ad incrociarsi. ‘Der Professor‘ studia, da mesi, l’italiano e, ora, secondo le ultime indiscrezioni, starebbe già cercando casa a Milano.

Nei prossimi giorni Rangnick volerà a Londra, per incontrarsi con Gordon Singer, figlio di Paul, plenipotenziario degli uffici inglesi del fondo Elliott Management Corporation, per discutere i dettagli del progetto che il nativo di Backnang, attuale responsabile dell’area sportiva del gruppo ‘Red Bull‘, vuole portare avanti al Milan.

Il tempo, per ‘TMW‘, in questo senso stringe anche perché poi, dall‘8 giugno prossimo, inizierà il regime di quarantena per chi arriva dai Paesi colpiti da CoVid_19, la Germania compresa. Rangnick e Gordon Singer, con l’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis, discuteranno bene del ruolo del tedesco nel club italiano.

Lui vuole essere più di un semplice allenatore, bensì un manager all’inglese: l’idea sarebbe quella di sedersi sulla panchina del Milan con un uomo mercato a lui vicino: l’intenzione sarebbe quella di avere uno staff completo, che non riguardi solo quello tecnico ma anche in dirigenza con Paul Mitchell nel ruolo di direttore sportivo. Frederic Massara, in bilico, potrebbe tornare alla Roma al posto di Gianluca Petrachi, che rischia il posto.

Nel summit, dunque, atteso a giorni tra Rangnick ed il Milan verrà definita la base di un progetto futuro. Sarà solo allenatore? Sarà solo direttore sportivo, con un tecnico a lui vicino, magari come Jesse Marsch (RB Salisburgo) o Adolf Hütter (Eintracht Francoforte)? Difficile, per non dire impossibile, che sia nel caso Julian Nagelsmann (RB Lipsia). Non facile la conferma di Stefano Pioli.

Rangnick, però, dicono i bene informati, vorrebbe sia sedersi in panchina sia gestire il progetto tecnico. Sul tavolo ci sono entrambe le proposte, sia da manager all’inglese, sia da responsabile totale del progetto e del mercato ma con un allenatore da lui scelto in panchina. E potrebbe scegliere la prima. ECCO QUANTO COSTA UNO DEGLI OBIETTIVI DI RANGNICK PER L’ESTATE >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy