Comunicato Curva Sud: “Raiola sta cercando di salvare l’impossibile…”

Comunicato Curva Sud: “Raiola sta cercando di salvare l’impossibile…”

La Curva Sud ha emesso un comunicato ufficiale in cui ha parlato del caso Gianluigi Donnarumma, soffermandosi sul suo procuratore Mino Raiola

4 commenti

La Curva Sud, il cuore pulsante del tifo milanista, ha risposto alle parole di Mino Raiola uscite nella giornata di ieri. Ecco il comunicato

“Dopo Mattarella il 31 Dicembre è la volta di Mino Raiola a reti unificate su tutti i canali sportivi. Ovviamente con i SUOI giornalisti, con domande precedentemente concordate e il tutto registrato, perché sia mai che ci scappi un dibattito, con domande vere. Ci appare strano vedere Raiola, che si è sempre negato alla stampa, aprire le porte di casa sua e graffiare sui vetri tentando di salvare l’impossibile. Ci appare strano sentir pronunciare parole come “clima ostile”, “forzature” e “minacce” che traslati economicamente hanno un valore di 25mln in 5 anni fascia di capitano e circa 6 mesi di riflessioni per poi arrivare a giugno e dire che gli hanno messo fretta.

Ci appare strano sentire parlare di clima ostile per un ragazzo che è il primo giocatore del Milan, dopo anni, a ricevere un coro personalizzato dai tifosi, e tanto amore da parte di ogni singolo tifoso del Milan.

Ci appare strano apprendere da Raiola che non si è discusso di ingaggi o tempistiche del contratto . Forse perché nel famoso gioco de “il compenso che spetterebbe al Milan sarà mio” alcuni aspetti elementari non hanno valore.

Ci appare strano che Raiola con il suo italiano forbito e la sua infinita cultura non abbia appreso il semplice senso di uno striscione a lui riferito!

Ci appare strano che un così bravo agente sia stato in grado di non fare l’interesse del suo assistito. Ma abbia distrutto l’immagine agli occhi non solo dei tifosi Milanisti, ma dei tifosi di calcio tutti, che oggi scoprono che un diciottenne può essere irriconoscente verso la società che lo ha lanciato solo per l’interesse di un uomo alle sue spalle, che gli promette montagne di soldi.

Ci appare strano come solo pochi giorni dopo l’addio di Francesco Totti, in lacrime davanti ai suoi tifosi, un ragazzo di soli 18 anni possa preferire il denaro all’essere osannato come Dio dal suo popolo. Per uno sportivo la riconoscenza della sua gente non ha valore economico e invitiamo Donnarumma a riflettere su ciò di cui si è privato per la sua carriera futura

Non ci appare invece strano che Raiola non si spieghi come il tutto sia cambiato così velocemente Dai banchetti alle trattative vere, dalle cene ai confronti accesi, dagli accordi ad personam a il bene di una società, dagli antennisti ai dirigenti sportivi.

Non ci appare strano nemmeno che chi bandiera voleva esserlo davvero (Hamsik) si sia allontanato da questo personaggio, diventando capitano della società che ha scelto di amare.

Non ci appare strano nemmeno il tentativo di mettere ancora in buona luce vecchi condor che dicono di volere il bene del Milan, dopo aver messo in mano ad un avvoltoio il futuro di quella che doveva diventare una bandiera, ma che ora per tutti è la bandiera del soldo facile.

La realtà calcistica attuale è sempre più lontana dalla passione popolare e sempre più vicina a personaggi stile Raiola. Figure capaci di condizionare intere carriere e storie dei club più importanti senza scrupoli ma con un unico obiettivo: il proprio interesse.

Ringraziamo chi sta lavorando per il bene del Milan ed ha fatto tornare gente con valori rossoneri in società, gente che la maglia l’ha baciata amandola davvero, e che ha ricevuto l’affetto, meritandoselo.

Sappiamo che negli ultimi giorni deve essere stato difficile, per il ragazzo difendersi dalle migliaia di critiche e insulti che avrà ricevuto, ma quando si giura amore e si tradisce, la situazione non può che essere questa. Sui social molto probabilmente la mano è stata molto caricata, e ovviamente non riteniamo corrette le eventuali minacce, che nulla hanno a che fare con la nostra presa di posizione.
Crediamo possa ancora esserci la possibilità di rifarsi, ma è ormai legata all’estromissione dai suoi affari di chi lo ha spinto a farsi del male, rovinandogli l’immagine.

I calciatori passano, Noi ed il Milan restiamo sempre”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Abbiati: “Spero che Donnarumma resti. Bandiere? Si è prima uomini, poi professionisti”

Fassone a PS: “Rinnovo Donnarumma? Le abbiamo tentate tutte. Poco tempo? Una scusa”

Fassone a Sky: “Donnarumma ha subito la decisione del suo agente. Perin? Una possibilità”

Caos Donnarumma, ma il Milan va avanti: Perin favorito per la porta

Raiola: “Donnarumma non ha tradito il Milan per soldi. Juventus? Non posso escluderlo”

Fassone: “Donnarumma così ci fa un danno da 100 milioni. Ed i soldi vanno al procuratore”

Fassone: “Spiraglio per Donnarumma? Ben venga. Ma lui e Raiola cercano altro”

Raiola avverte il Milan: “Donnarumma pronto per il Real Madrid? Lui è nato pronto”

Raiola: “Donnarumma via dal Milan perché minacciato di morte”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. max66 - 1 settimana fa

    non sono della curva sud ma comunicato più chiaro e cristallino di questo non poteva esserci. Sig Raiola o Mister Raiola come vuole lei siamo scafati anche noi come lo è lei non siamo più vergini alle sue interpretazioni dei fatti e alle sue ricostruzioni bizzarre Se qualcuno la minacciata di morte è un suo dovere e diritto denunciarlo alle autorità competenti perché tirare il sasso nello stagno per vedere quante increspature si creano è un gioco da bambini vecchio come il cucco. ho letto la sua dichiarazione Machiavellica fatta nella sua casa dove invita chi vuole lei e senza il contraddittorio nella conversazione, alla fine dichiara che responsabilità di quanto accaduto sono sue al 100%, scusi allora di cosa stiamo parlando del sesso degli angeli? il manovratore di tutta questa faccenda è lei signor Raiola questi film li abbiamo gia visti in passato con i suoi assistiti di prima fascia da ibra e i suoi mal di pancia a Balo e le sue crisi e con gigio ha cominciato poco prima della cloasing dichiarando la futura società una società che sa fare solo figure di merda. Noi tifosi Milanisti non siamo in grado di giudicare come lei in anticipo in nuovi proprietari per il momento, ci riserveremo in futuro giudizi Negativi o positivi, dal mio punto di vista ed è mia opinione magari anche fantasiosa che lei volutamente lo voglia fare andare via a parametro zero, nella squadra a cui l’anno scorso ha sforbiciato un sacco di soldini di commissione e parlo della Juventus come dice lei questa è una storia che comincia da lontano quando molte squadre avevano messo gli occhi su Gigio all’età di 13 14 anni tanto è vero che la famiglia di Gigio aveva firmato per l’Inter un preaccordo, accordo che lei e i famigliari di Gigio il giorno successivo avete stracciato e firmato con il Milan unica società di Milano con rapporti ancora discreti per eventuali affari e scambi di giocatori. Lei la promessa di vendita gliela fatta alla famiglia Agnelli un anno fa anzi credo sia un patto e questo non me lo toglie dalla testa nessuno a meno che non succeda il fatto contrario. Poi se lei vuole tirare in ballo tizio caio e san pronio perchè sono brutti e cattivi o magari la conoscono e sanno di che pasta sia fatto lei si accomodi pure . Sono però deluso Da il ragazzo che lo dipingono maturo più della sua età probabilmente invece mi sbaglio è più scafato di noi tutti e ha avuto dalla famigli consigli preziosi sui valori della vita e soprattutto solo il loro figlio suda e sputa e soffre per la maglia gli altri si son grattati tutta la stagione e anche prima dell’avvento di vostro figlio Gigio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. peppin - 1 settimana fa

    non si poteva meglio sintetizzare il pensiero unanime dei tifosi milanisti, bravi bellissimo articolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. zane.daniel_190 - 1 settimana fa

    Unito, vicino in tutto quello che dice la Curva Sud; ripeto, le parole sono tante, ma i fatti… i fatti stanno a dimostrare che c’è un burattinaio che muove le corde, e purtroppo il nostro GIGIO c’è cascato. FERMATI, E PENSA CON LA TUA TESTA, AVRESTI TUTTO DALLA VITA, tanti derby, tante incazzature con la Juve,la Nazionale, Capitano nel Milan; vuoi buttare tutto questo…. o vuoi restare a casa restare a casa tua, dove la gente ti vorrebbe ancora e costruire ancora un sogno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. samendol_579 - 1 settimana fa

    FASSONE E MIRABELLI DIMETTETEVI, SIETE INADEGUATI! GIGIO CI HA APERTO GLI OCCHI!! SPERIAMO DI NON DOVER DIRE LA STESSA COSA DELLA PROPRIETA’ A FINE MERCATO. Questo doveva essere il comunicato della curva!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy