Milan, ora Leonardo ci prova per Draxler

Milan, ora Leonardo ci prova per Draxler

Julian Draxler, esterno offensivo tedesco del PSG, potrebbe rinforzare il reparto avanzato del Milan. Con i francesi ancora viva l’idea Adrien Rabiot

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport – Stadio’, sfumati il croato Mateo Kovačić ed il brasiliano Bernard, finiti rispettivamente a Chelsea ed Everton, Leonardo, responsabile dell’area tecnico-sportiva del Milan starebbe cercando di intavolare una o più trattative con il PSG, suo vecchio club, per portare un paio di elementi della formazione attualmente allenata da Thomas Tuchel alla corte di Gennaro Gattuso.

Obiettivi, ovviamente, sarebbero un centrocampista centrale ed un esterno offensivo di qualità: ruoli in cui, i rossoneri, al momento hanno necessità di rinforzarsi con elementi validi e forti per innalzare il tasso tecnico della squadra. Se, per il centrocampo, l’idea sarebbe sempre quella di capire il destino di Adrien Rabiot, francese, classe 1995, in scadenza di contratto il 30 giugno 2019 ed ancora indeciso se rinnovare o meno il proprio accordo con la società Campione di Francia in carica, per l’attacco il Milan avrebbe puntato con decisione Julian Draxler.

Draxler, classe 1993, tedesco, ex giocatore di Schalke 04 e Wolfsburg, di fatto, a Parigi, ha tantissima concorrenza nel suo ruolo (Kylian Mbappé ed Ángel Di Maria su tutti): a Milano, invece, sarebbe la stella del Milan insieme a Gonzalo Higuaín. Il giocatore, nel giro della Nazionale di Joachim Löw, può giocare tanto da esterno offensivo quanto da trequartista: la sua duttilità consentirebbe a Gattuso di cambiare modulo di gioco anche a gara in corso. Qualità, questa, particolarmente apprezzata nel ragazzo, trattato anche dalla Juventus prima del suo trasferimento al Wolfsburg.

Per il ‘CorSport’, nelle ultime ore, sarebbero frequenti le telefonate di Leonardo verso gli uffici del PSG, dove ha lavorato dal 2011 al 2014, e la pista Draxler, per il Milan, si sarebbe notevolmente ‘scaldata’: il problema principale, come logico in questo periodo per i rossoneri, resta il prezzo. Il Milan, infatti, dovrà muoversi entro i parametri del Fair Play Finanziario della UEFA e, pertanto, punterebbe alla solita formula del prestito con diritto di riscatto ‘mascherato’, proprio come accaduto con la Juventus nell’operazione-Higuaín, oppure, magari, ad inserire una contropartita tecnica nell’affare.

Ricardo Rodríguez, per esempio, piace molto ai parigini: il difensore svizzero, però, non sembra intenzionato a trasferirsi in Francia, nonostante il PSG giochi la Champions League: clicca qui per scoprire perché.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy