Milan, il ‘peso’ di Higuaín rende felice Gattuso

Milan, il ‘peso’ di Higuaín rende felice Gattuso

Lo staff tecnico del Milan ha trovato Gonzalo Higuaín in forma smagliante e pronto per esordire domani sera al ‘Santiago Bernabéu’ contro il Real Madrid

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ ha dedicato un approfondimento a Gonzalo Higuaín, nuovo centravanti del Milan, definito un “attaccante di peso”. Se, negli anni passati, soprattutto sui social, l’ironia si era riversata sul ‘Pipita’ per dei muscoli rilassati e della pancia abbondante, quest’anno il bomber sudamericano si è presentato al suo primo ritiro in maglia rossonera in forma perfetta.

E l’unica cosa, semmai, di cui è rimasto ‘ingordo’ sono i gol: dopo i 32 nel primo anno alla Juventus ed i 23 nella stagione passata (16 in campionato, proprio come Nikola Kalinić e Patrick Cutrone messi insieme …), Higuaín è giunto al Milan per essere il terminale offensivo di una squadra che, nel 2017-2018, ha fatto una fatica tremenda a trovare la porta nonostante le tante conclusioni a rete. L’auspicio del Milan, chiaramente, è che il ‘Pipita’ possa addirittura toccare vette vicine a quelle della sua ultima stagione al Napoli (36 gol in 35 partite).

Ora, tirato a lucido (perfettamente in linea con i suoi 87 chilogrammi), Higuaín scatta, veloce, verso la sua prima partita con la maglia del Milan: è possibile, secondo la ‘rosea’, che debutti domani sera, al ‘Santiago Bernabéu‘, in occasione del trofeo omonimo contro il Real Madrid: un ritorno al passato, per il ‘Pipita’, che dovrebbe entrare in campo a partita in corso per disputare uno spezzone di gara. Quel che è certo, è che a Milanello sia i compagni sia l’allenatore Gennaro Gattuso ne hanno già apprezzato, piacevolmente, il carisma che ha e la voglia di campo e di gol che trasmette.

L’anno scorso, alla Juventus, giocava in un 4-3-3 con Douglas Costa e Paulo Dybala a rifornirlo: nel Milan, toccherà a Jesús Suso e Hakan Çalhanoğlu fare altrettanto. Gattuso, però, potrà lavorare anche su un 4-2-3-1, con Higuaín che avrebbe più possibilità di essere servito (anche da Giacomo ‘Jack’ Bonaventura) e un’area di rigore tutta sua, libera, per affondare e regnare incontrastato. Presto, ha concluso ‘La Gazzetta dello Sport’, Higuaín sarà raggiunto a Milano dalla famiglia, ovvero dalla compagna Lara Wechsler e dalla piccola Alma, nata nello scorso maggio. La situazione migliore per mettere a segno gol … pesanti in vista dell’obiettivo stagionale, la qualificazione del Milan in Champions League. Higuaín, comunque, rischia di non trovare più André Silva come possibile compagno d’attacco: le ultime sulla situazione di mercato che coinvolge il lusitano.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy