Milan, l’ex ‘nemico’ Higuaín il valore aggiunto

Milan, l’ex ‘nemico’ Higuaín il valore aggiunto

Gonzalo Higuaín, giunto in prestito con diritto di riscatto, aveva i rossoneri tra le sue vittime preferite in campionato: ora segnerà per il Diavolo

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport – Stadio’, nelle sue pagine dedicate al Milan, ha riservato un approfondimento per il ‘Pipita‘, Gonzalo Higuaín, classe 1987, centravanti argentino che i rossoneri hanno prelevato in prestito oneroso (18 milioni) con diritto di riscatto (36 milioni) dalla Juventus nel complesso affare che ha portato Mattia Caldara a Milano e Leonardo Bonucci di nuovo alla corte di Massimiliano Allegri.

Higuaín, ha sottolineato il quotidiano romano, è stato, senza dubbio, fin qui il colpo per eccellenza del mercato estivo del Milan, ma, sicuramente, anche un … problema in meno a cui pensare. Già, perché il ‘Pipita’, nei suoi cinque anni già trascorsi nella nostra Serie A, il triennio di Napoli e il biennio nella Torino bianconera, oltre che nella sua esperienza nel Real Madrid, ha già infilato il Milan per ben 7 volte. Nella maggior parte delle occasioni, poi, le sue reti sono state decisive per la sconfitta del Diavolo.

Adesso, fortunatamente, il Milan se lo troverà al proprio fianco: Higuaín appare fortemente intenzionato a dimostrare alla Juventus di aver fatto male a ‘scaricarlo’ dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo. In più, il ‘Pipita’ ha davanti a sé tre sfide esaltanti: rifarsi del brutto Mondiale in Russia con la ‘Selección’ albiceleste, riportare il Milan in Champions League e vincere, magari, a livello personale, la corsa al trono di capocannoniere contro il connazionale Mauro Icardi, bomber dell’Inter.

Higuaín, per il cui arrivo al Milan, oltre l’impagabile lavoro di Leonardo, va ringraziato anche l’amico Lucas Biglia, non vede l’ora di lavorare agli ordini di Gennaro Gattuso, e di farsi trovare pronto per l’esordio contro il Genoa, anche perché, nella Milano rossonera, c’è la maledizione della maglia numero 9 da sfatare. André Silva, che gliel’ha ceduta per prendersi il 69, potrebbe persino andare via: le ultime sul portoghese.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy