CorSera – Milan, tracciato l’identikit del nuovo amministratore delegato

CorSera – Milan, tracciato l’identikit del nuovo amministratore delegato

Ostacoli per Ivan Gazidis, il Milan cerca alternative per il ruolo di A.D.: vuole un profilo internazionale, con priorità per il settore commerciale

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il Milan cerca un amministratore delegato: non “disperatamente”, visto che le deleghe sono in mano, ‘ad interim‘, al Presidente Paolo Scaroni, ma, senza dubbio, per il fondo Elliott Management Corporation, sebbene non come problematica urgente, l’ingresso di un nuovo A.D. è visto come una priorità.

Lo ha sottolineato l’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’, che ha anche evidenziato come il fondo di investimenti statunitense lo avesse già individuato in Ivan Gazidis, manager sudafricano di passaporto inglese, attualmente direttore esecutivo dell’Arsenal. Ingaggiarlo, però, si è rivelato più complicato del previsto.

Per il ‘CorSera’, infatti, l’Arsenal gli imporrebbe un periodo di ‘gardening leave‘, ovvero di sosta forzata, prima di potersi accordare con un altro club. Gazidis, dunque, come primo passo dovrebbe trattare con i ‘Gunners‘ per liberarsi da questo vincolo. Poi, ci sarebbe la questione economica tra lo stesso Gazidis ed il Milan: vero che lo stipendio offerto dalla società rossonera sarebbe di 4 milioni di euro, più alto di quello che percepisce a Londra, ma è pur vero che, nel suo contratto, Gazidis avrebbe chiesto una serie di clausole piuttosto onerose.

La trattativa va avanti, ma i tempi si prolungano e l’ottimismo del Milan tende a scendere. Appare improbabile, oggi, dire con certezza chi sarà il nuovo amministratore delegato rossonero, ma quel che è certo è che il Milan ne ha tracciato l’identikit con una certa precisione. Non serve un uomo particolarmente esperto di calcio (ci sono già Leonardo e Paolo Maldini), bensì di numeri. Priorità del Milan è potenziare il settore commerciale, aumentare i contratti con gli sponsor, rafforzare il valore del marchio, sfruttare al meglio la popolarità del club, ancora oggi fortissima, nonostante gli anni senza vittorie.

In una parola sola, ha scritto il quotidiano generalista, il Milan vuole aumentare il fatturato. Attività nella quale sembra che Gazidis abbia svolto un ottimo lavoro all’Arsenal, che è peraltro la squadra per cui fa il tifo Gordon Singer, figlio di Paul, fondatore di Elliott, il quale ha iniziato a vagliare tutte le alternative: in ogni caso il nuovo A.D. del Milan sarà un manager con esperienza e profilo internazionale. Ecco perché, negli ultimi tempi, sembrano un po’ scese le quotazioni di Umberto Gandini, ex dirigente del Milan ed oggi alla Roma.

In attesa di una schiarita sulla questione, il Milan ‘ringrazia’ la UEFA per non averlo convocato quest’estate per la ‘sanzione equa’ stabilita dall’esito del ricorso del TAS sul mancato rispetto dei paletti del Fair Play Finanziario: al momento, il Diavolo non ha subito alcuna limitazione né ricevuto multe. Spetterà al nuovo A.D., quindi, cercare di ottenere il Voluntary Agreement: il punto della situazione.

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy