CorSera – Donnarumma in uscita. L’entourage: “Valore dimezzato”

CorSera – Donnarumma in uscita. L’entourage: “Valore dimezzato”

Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma segnalato in partenza dal Milan. Il prezzo del suo cartellino sarebbe sceso: PSG disposto ad investire massimo 30 milioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’ spiega come, al momento, nessuno riesca ad immaginare che Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, portiere classe 1999, rimanga al Milan anche nella prossima stagione. Quello che, però, sarebbe da capire, è a quale cifra il club rossonero venderà il suo gioiello, autore di una stagione di alti e bassi.

Massimiliano Mirabelli, direttore sportivo del Milan, non ha perso occasione per ribadire come il ragazzo valga tantissimo e sia un patrimonio del club e del calcio italiano, ma, a quanto risulta al ‘CorSera’, al momento le valutazioni sull’attuale valore di Donnarumma divergono in maniera netta. Dall’entourage del giocatore, infatti, parlano di “valore dimezzato”. Dopo questa stagione, insomma, per Mino Raiola ed il suo staff Donnarumma varrebbe al massimo 30 milioni.

Il quotidiano generalista ha sottolineato, quindi, come il percorso tra club ed agente per trovare un’intesa sulla cifra alla quale cedere Donnarumma sarà lungo, tortuoso e doloroso, con il ragazzo che domenica pomeriggio giocherà quella che potrebbe essere la sua ultima partita a San Siro in una situazione di tensione. Ma non è tutto. Perché il ‘CorSera’ ha spiegato anche come Donnarumma si sia ormai convinto da un po’ che sia meglio andare via, abbracciando, dunque, la visione di Mino Raiola e di suo cugino Enzo, che da sempre hanno sfiducia nel progetto di questo Milan.

I due ‘Raiolas’ non sarebbero estranei al diffondersi delle voci dell’interesse del PSG alla vigilia della finale di Coppa Italia, e, per raggiungere quello che considerano il bene del loro assistito, oltre che il loro personale, insisterebbero a rimarcare con frequenza a Donnarumma tutto ciò che non va nel Milan, insinuandogli dubbi su tutto e tutti, dalla società allo staff tecnico. Così, anche all’interno del Milan, si sarebbe diffusa la convinzione di una convivenza ormai diventata troppo difficile. La prova è che il preparatore dei portieri Alfredo Magni, che pensava di poter seguire Gigio in una nuova avventura, ora di sicuro non lo farà.

In ogni caso, ha rimarcato ancora una volta il ‘Corriere della Sera’, le ultime deludenti prestazioni avrebbero contribuito a non mantenere alta la valutazione di Donnarumma. I Raiola parlano di 30 milioni, magari per alzare le proprie commissioni, perché ci sarebbe pronto il PSG ad investire quella cifra. Altri club all’orizzonte non sembrano esserci e la situazione non favorisce di certo il Milan.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Gazzetta – Donnarumma ora capisce che è meglio chiudere con il Milan

Mirabelli: “Il Milan si rinforza e non smantella: non siamo la Longobarda”

Gazzetta – Milan, asta aperta per Donnarumma

L’opinione – “Donnarumma non sereno? Colpa di Raiola”

Milan: Kalinic e Donnarumma sicuri partenti in estate

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. nikibax - 1 settimana fa

    @a.mastronard_241 @frank44faust_864 ; Daccordissimo con voi, altrimenti paghi la plusvalenza ed amici come…prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. a.mastronard_241 - 1 settimana fa

    Ma dove vuoi andare??? hai un contratto da rispettare, te ne starai al Milan fino a quando non recupererai il valore corretto e poi a 70 milioni puoi andartene te e il tuo procuratore pizzaiolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nikibax - 1 settimana fa

      Daccordissimo con voi, altrimenti paghi la plusvalenza ed amici come…prima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. frank44faust_864 - 1 settimana fa

    Se il valore di Donnarumma si è dimezzato, non se ne va, rimane. Per andarsene devono arrivare tanti soldi, altrimenti rimane e fa il secondo a Reina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Miao... - 1 settimana fa

      Lo metti in panchina per valorizzare la sua svalutazione?? Donnarumma è questo, nulla di eccezionale. I grandi portieri, nella loro carriera, hanno fatto anche loro degli errori, ma lui, Donnarumma, in una sola partita ha praticamente fatto la quantità di errori che ha fatto Buffon in 21 anni di carriera…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. nikibax - 1 settimana fa

        ma no quale panchina, purtroppo ci siamo fidati e lui volendo o non, ha fatto un danno economico provvisorio di 50 milioni di euro….per ora…per cui meglio per tutti se si riesce a trovarsi un’altra squadra…dispiace ma, questo non è da MILAN.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy