Higuain è un rebus, ma Cutrone non aspetta: il Milan è suo

Higuain è un rebus, ma Cutrone non aspetta: il Milan è suo

In attesa di capire cosa sarà di Gonzalo Higuain e di chi potrebbe essere il suo eventuale sostituto Patrick Cutrone ha mandato un segnale chiarissimo…

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

In questi giorni non si parla altro che di lui e non potrebbe essere altrimenti. Ovviamente ci riferiamo a Gonzalo Higuain, vero e proprio centro di gravità del mercato e del mondo rossonero. L’argentino sembra aver preso la sua decisione e le parole di ieri di Rino Gattuso, post Sampdoria-Milan non hanno fatto altro che certificare la voglia di Chelsea del numero 9 rossonero: “Quando un giocatore fa delle scelte, poi è anche difficile poter convincerlo. Uno ci prova. In questo momento è un giocatore del Milan, ce lo teniamo ben stretto. Non so cosa succederà”. Tra il dire e il fare, però, c’è di mezzo una vicenda di mercato intricatissima e che vede 4 attori, tutti con esigenze ben precise. Da un lato c’è Higuain, che sogna di ritrovare il maestro Sarri, dall’altro il Chelsea, pronto ad accontentarlo, ma solo a certe condizioni, dall’altra il Milan che accetterà di cedere il “Pipita” solo alle proprie condizioni e se avrà un sostituto di livello in mano e soprattutto la Juventus, che non vuole rischiare di trovarsi a giugno il giocatore di nuovo in rosa con il suo ingombrante ingaggio da quasi 10 milioni a stagione.

Discorsi interessanti, ma intricati e che probabilmente non interessano più di tanto a Patrick Cutrone che ieri è tornato a fare, semplicemente, quello che gli riesce meglio: gol. L’attaccante classe 1998 è entrato dalla panchina e ha mandato al tappeto la Sampdoria con una doppietta spettacolare realizzata nel giro di pochi minuti. Il gol in trasferta, al giovane rossonero, mancava dallo scorso febbraio, ma la cosa che più conta è che Cutrone ha mandato un segnale chiarissimo a tutto l’ambiente rossonero, a cominciare da Rino Gattuso. Se Higuain dovesse partire Cutrone non potrà certo caricarsi tutto l’attacco rossonero sulle spalle da solo, senza che un altro attaccante arrivi a dargli una mano, è certamente pronto ad avere un ruolo più importante in questo Milan anche perchè i suoi gol sono spesso e volentieri decisivi.

Cosa manca allora a Cutrone per fare il definitivo salto di qualità? Anche in questo a venirci incontro è Rino Gattuso, che da mesi gli chiede maggiore continuità nelle prestazioni, soprattutto quando è chiamato in causa fin dal primo minuto, perchè a partita in corso è già devastante. Attenzione, allora, a non caricare di troppe responsabilità un ragazzo che rappresenta il presente e il futuro del Milan, con la consapevolezza, però, di quanto può dare già adesso, a partire dalla Supercoppa di mercoledì.

QUI LE PAROLE DI BAKAYOKO SULLA SUPERCOPPA

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy