Serie A – I club pensano di sospendere gli stipendi di marzo ai calciatori

Serie A – I club pensano di sospendere gli stipendi di marzo ai calciatori

Giorni difficili per il calcio italiano a causa del coronavirus. Fermi il campionato di Serie A e gli allenamenti, le società cercano di correre ai ripari

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Serie A - Campionato sospeso play-off play-out

NEWS SERIE A – Giorni difficili, questi, per il calcio italiano a causa della pandemia da coronavirus. È fermo il campionato di Serie A, sono fermi gli allenamenti delle varie squadre. E, per questo, una delle tante soluzioni per ‘ammortizzare’ le perdite del calcio per via di questo stop prolungato sarebbe quella di tagliare gli stipendi dei calciatori.

Come riportato da ‘TuttoMercatoWeb‘, nel corso dell’assemblea di Lega Serie A tenutasi oggi pomeriggio, infatti, sarebbe emersa, unanime, la volontà dei club della massima serie di sospendere gli stipendi di marzo dei calciatori. La questione, però, dovrà adesso arrivare sia sul tavolo della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) di Gabriele Gravina sia su quello dell’Associazione Italiana Calciatori (AIC) di Damiano Tommasi.

Inoltre, in assemblea, si è parlato anche dell’eventualità di andare oltre il 30 giugno e infine dell’ipotesi peggiore, ovvero quella che non prevederebbe la ripresa della Serie A. In quest’ultimo caso la Lega Calcio vorrebbe chiedere un intervento del Governo per digerire le perdite di circa 700 milioni di euro per l’intero movimento. Intanto, in casa Milan, si pensa di porre un freno agli ingaggi pazzi in vista della prossima stagione: clicca qui per conoscere il piano di Ivan Gazidis.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy