Ecco il ‘piano Sala’: salvare il ‘Meazza’ ed avere due stadi a San Siro

Ecco il ‘piano Sala’: salvare il ‘Meazza’ ed avere due stadi a San Siro

Il Comune di Milano frena sulla demolizione dello stadio ‘Giuseppe Meazza’ in San Siro: Milan e Inter perplessi. I progetti, ora, sono da cambiare

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILAN – Il quotidiano ‘Repubblica‘ questa mattina in edicola ha fatto il punto sulla possibile realizzazione di un nuovo stadio nella città di Milano all’indomani dell’incontro che Milan e Inter, club interessati e che hanno presentato un progetto preliminare al Comune di Milano, hanno avuto con l’Amministrazione Comunale (leggi qui com’è andato nei dettagli).

Milan e Inter, come noto, opterebbero per la demolizione dell’attuale stadio, il ‘Giuseppe Meazza‘, per costruire, nella medesima zona di San Siro, un impianto sportivo più moderno, funzionale, avveniristico e, soprattutto, redditizio per le società. Da Palazzo Marino, però, si oppongono, con forza, all’abbattimento dello storico stadio teatro di tanti successi per rossoneri e nerazzurri.

L’esito del summit tra le parti? Il vecchio ‘Meazza‘, per ora, resta in piedi e, come sottolineato ancora da ‘Repubblica‘, ieri si è sfiorata la rottura, al di là della distensione di facciata sull’ipotesi di accordo per il mantenimento della vecchia struttura accanto alla nuova. I due club, che si erano già visti stoppare il progetto di demolizione dell’attuale stadio per la costruzione di un impianto da 66mila posti e di un maxi-centro commerciale, hanno infatti incassato un altro intoppo dall’incontro con l’Amministrazione Comunale: serve uno studio, per valutare meglio la questione.

Dopo gli entusiasmi estivi sui progetti architettonici in corsa, le due società sono dunque costrette alla frenata prolungata o a considerare aree alternative a San Siro. Milan e Inter hanno concesso, attraverso le dichiarazioni del Presidente rossonero, Paolo Scaroni, e dell’amministratore delegato nerazzurro, Alessandro Antonello, un’apertura sulla possibilità di salvare il ‘Meazza’. Ma il fragile e momentaneo punto di incontro è arrivato al termine di un confronto teso e a tratti duro con i rappresentanti della Giunta meneghina.

L’impasse, ha commentato ancora ‘Repubblica‘, ha il sapore di uno scontro aperto. Il Comune di Milano aveva detto sì a un nuovo impianto, a patto che dal progetto si tagliassero le costruzioni extra (uffici, negozi, hotel, centro congressi), proposte dai club per sostenere un’operazione da 1,2 miliardi di euro complessivi (650 milioni di euro solo per lo stadio), e che si mantenesse in vita il ‘Meazza‘. Il Sindaco Giuseppe Sala, ieri assente all’incontro per l’irritazione di Milan e Inter, sogna una struttura con meno posti, dedicata al calcio femminile e giovanile. San Siro per lui non deve morire

Per i due club, però, il problema non sono gli anelli, ma lo spazio occupato dal ‘Meazza‘. Renderebbe impossibile, sostengono, costruire a fianco un nuovo stadio: proprio la soluzione tecnica che dovrebbero studiare e presentare all’Amministrazione Comunale. Così, dietro le quinte, hanno fatto capire di avere accettato il compito più per garbo istituzionale che per reale convinzione. Intanto, sul fronte calciomercato, significativa apertura di Zlatan Ibrahimovic ad un ritorno al Milan! Continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy