Boban-Giampaolo, il feeling inesistente mina il rapporto del croato con Maldini

Boban-Giampaolo, il feeling inesistente mina il rapporto del croato con Maldini

Zvonimir Boban avrebbe già esonerato Marco Giampaolo: la posizione del tecnico, oltretutto, minaccia la compattezza dello staff dirigenziale del Milan

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Secondo quanto riferito dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, la posizione di Zvonimir Boban, Chief Football Officer del Milan, e di Paolo Maldini, direttore tecnico del club di Via Aldo Rossi, in questo momento di crisi che attraversa la squadra rossonera, non sarebbe poi così immune da spifferi.

A maggior ragione, questo, se Genoa-Milan di domani sera dovesse terminare con un risultato ed una prestazione non soddisfacenti, magari con la quinta sconfitta in sette gare in questo avvio shock di campionato per il Diavolo. Il feeling tra Boban e Marco Giampaolo, allenatore rossonero sulla graticola, è praticamente inesistente: l’ex numero due della FIFA lo avrebbe già esonerato.

Ed il figlio Rafael, sui social, definendo il tecnico abruzzese ‘inadeguato’ non ha fatto altro che gettare benzina sul fuoco delle polemiche. Alla fine, però, almeno per il momento, è prevalsa la linea Maldini, colui il quale aveva scelto Giampaolo, e che continua a difenderlo nonostante il 16° posto in classifica. A causa sua, il rapporto tra Boban e Maldini rischia di essere minato. “Di sicuro non il massimo della compattezza in un momento così difficile”, il commento del ‘CorSport‘.

Il sostituto perfetto per Giampaolo, secondo il quotidiano sportivo della Capitale, sarebbe Luciano Spalletti, ex allenatore di Roma e Inter: per scoprire perché, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy