Pagelle Milan-Crotone, i voti della Gazzetta: Tomori si conferma

Le pagelle dei calciatori rossoneri per Milan-Crotone 4-0. I voti ed i giudizi de ‘La Gazzetta dello Sport’ alla prestazione dei ragazzi di Stefano Pioli

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Pagelle, Rassegna Stampa - I voti di Gazzetta (Grafica)

Milan-Crotone 4-0, le pagelle de ‘La Gazzetta dello Sport’

 

Ieri pomeriggio, a ‘San Siro‘, Milan-Crotone è terminata 4-0. I rossoneri, con un bel poker, hanno dunque guadagnato nuovamente la prima posizione nella classifica di Serie A ai danni dell’Inter. Ecco voti e giudizi dei calciatori rossoneri per Milan-Crotone secondo la ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola.

Pagelle Milan-Crotone, il migliore in campo

 

Zlatan Ibrahimović, voto 8: “Macina record ed è sempre più totem. Incute soggezione. A mobilità ridotta, ma straordinario per colpi e appostamenti”.

Pagelle Milan-Crotone, il giudizio sul mister

 

Stefano Pioli, voto 7: “Aspetta che il logorio consumi il Crotone e con l’innesto di Çalhanoğlu spariglia, fa emergere le differenze”.

Pagelle Milan-Crotone, devastAnte il croato

 

Ante Rebić, voto 7,5: “Un gol è facile, quello di testa no. Ha ritrovato la spietatezza”.

Pagelle Milan-Crotone, Theo e Calha sugli scudi

 

Voto 7, quindi, per Theo Hernández (“Turbodiesel, ci mette un po’ a raggiungere l’alta velocità. Quando la trova, non lo prendono più”) e per Hakan Çalhanoğlu (“Con lui il Milan toglie ogni speranza al Crotone. Due assist, diversi ragionamenti”).

Milan-Crotone, mezza squadra ben oltre la sufficienza

 

Voto 6,5, dunque, per Gigio Donnarumma (“Gli arriva una chiamata, il tiro di Ounas, e lui risponde al primo squillo”), Davide Calabria (“Solito trottolino operoso”) e Fikayo Tomori (“Sempre presente e respingente. Un ragazzo tosto, un bell’innesto. Non finezza, però, concretezza”).

Ma anche per Soualiho Meïte (“Qualche apertura intelligente, tanta corsa. Miglioramenti evidenti rispetto alle prime brutte apparizioni in rossonero”), Franck Kessié (“Prestazione ‘fisicata’, un filo meno luccicante di altre”) e Rafael Leão (“Il dai e vai con Ibra, un gran tiro deviato da Cordaz: due sole cose, ma fatte bene”).

Pagelle Milan-Crotone, due sufficienze ed una nota dolente

 

Voto 6, poi, per il capitano Alessio Romagnoli (“Qualche patema iniziale per la verve di Ounas”) e per Samu Castillejo (“Meglio di Saelemaekers, ma senza entusiasmare”). Proprio il belga Alexis Saelemaekers, voto 5, giudicato l’unica nota dolente del pomeriggio di ‘San Siro‘: “I cross gli riescono male, il tempismo non è più il suo forte”. Calciomercato Milan: occhi sull’erede di Donnarumma. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy