Nuovo Stadio, Barberis (PD): “Chiarire l’assetto proprietario di Milan e Inter”

Filippo Barberis, capogruppo del Partito Democratico al Consiglio Comunale di Milano, ha parlato della possibile realizzazione del nuovo stadio cittadino

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Nuovo stadio Milan: Cattedrale vs Due Anelli san siro

Nuovo Stadio Milano, l’intervento di Barberis del Partito Democratico

 

Nuovo stadio di Milano, la vicenda sta tenendo banco in questi giorni. Milan e Inter, che vorrebbero costruire l’impianto sportivo in zona San Siro, a pochi metri di distanza dall’attuale stadio ‘Giuseppe Meazza‘, sperano di poter proseguire senza particolari intoppi nell’iter progettuale.

Questo perché, logicamente, legano il progetto del nuovo stadio ad un rapporto tra il Comune di Milano ed i due club, non con le proprietà. Le quali, altrettanto ovviamente, non potranno essere sempre quelle, giacché l’operazione per il nuovo stadio prevede una concessione della durata di 99 anni.

L‘Amministrazione Comunale meneghina, però, ha già dichiarato di volerci vedere chiaro. Vuole capire, prima di avallare o meno l’avvio del progetto con il ‘pubblico interesse‘, quali sono e saranno i reali interlocutori di Palazzo Marino. Così, per esempio, ha parlato oggi Filippo Barberis, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Comunale.

«Al netto degli importanti passi avanti passi fatti sul progetto, chiarire l’assetto proprietario delle squadre è un incontestabile principio di buonsenso amministrativo – le sue parole -. Vale per il Milan come per l’Inter, alle soglie di un possibile investimento miliardario che richiederà anni di lavori per essere realizzato».

Con le elezioni comunali imminenti, oltretutto, ci sarà ancora da capire se il progetto del nuovo stadio sarà messo in essere da questa Amministrazione di Milano o dalla successiva … Mercato Milan, capolavoro di Maldini e Massara: ecco quanto accaduto a gennaio >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy