Nuovo Stadio Milano: Milan ottimista sul sì in tempi brevi | News

La realizzazione del nuovo stadio di Milano tiene banco in questi giorni. Il Comune vuole certezze sulla proprietà Inter: i rossoneri attendono con fiducia

di Daniele Triolo, @danieletriolo
San Siro AC Milan news Inter nuovo stadio Milano

Nuovo Stadio Milano: frenata, ma Elliott ci crede ancora

 

Il quotidiano ‘Repubblica‘ oggi in edicola è tornato sulla vicenda del nuovo stadio di Milano. La costruzione del nuovo impianto sportivo cittadino, al momento, è in stand-by. Questo perché il Comune di Milano vuole vederci chiaro sul possibile passaggio di proprietà dell’Inter. Il Milan, però, è convinto che il progetto sarà portato a termine.

Come noto, Milan e Inter hanno presentato un progetto per la costruzione, congiunta, di un nuovo stadio a Milano. Un plesso, sempre in zona ‘San Siro‘, affinché rossoneri e nerazzurri possano avere una nuova ‘casa’ per i loro incontro interni. Un piano, in totale, da 1,2 miliardi di euro. Un maxi-investimento che prevede, logicamente, non soltanto il nuovo stadio, ma anche una serie di attività commerciali in zona.

Entrambi i club stanno spingendo per il via libera alla realizzazione dell’impianto. Il quale viene ritenuto tanto dal Milan quanto dall’Inter un asset fondamentale intorno al quale rafforzare il posizionamento competitivo dei club. Per ‘Repubblica‘, però, non sarà molto probabilmente questa Amministrazione Comunale, giunta ormai al termine, a dare il là all’operazione. Adesso, infatti, gli schieramenti politici sono in piena campagna elettorale.

Milan e Inter hanno chiesto ufficialmente di prorogare al 28 febbraio prossimo il termine per presentare le ultime integrazioni tecniche alla proposta invocate dal Comune di Milano. Ma, con il passaggio di proprietà dell’Inter in ballo, da Palazzo Marino hanno spiegato che fino a quando non ci saranno certezze sugli interlocutori nerazzurri, la Giunta Comunale non potrà mettere il sigillo del “pubblico interesse” all’operazione.

Dal Milan, ad ogni modo, filtra ottimismo. Per ‘Repubblica‘, il fondo Elliott, proprietario del club rossonero, è fiducioso sulla possibilità che l’iter del progetto per la realizzazione del nuovo stadio di Milano si concluda in tempi abbastanza brevi. Il ragionamento rossonero fa leva su un presupposto tecnico. Il rapporto in questione non è tra il Comune e le due proprietà, ma tra il Comune ed i due club.

La cui proprietà, a rigor di logica, non può essere immutabile nel tempo, considerando poi che la concessione sullo stadio, una volta firmata, durerebbe 99 anni. Per questo, dalle parti di ‘Casa Milan‘ si ritiene che nulla sia sostanzialmente cambiato dall’approdo alla proposta di un nuovo stadio in gestione congiunta con l’Inter. Mercato Milan, capolavoro di Maldini e Massara: ecco quanto accaduto a gennaio >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy