Stella Rossa-Milan: Mandzukic, ora batti un colpo | Europa League News

Mario Mandzukic sarà titolare giovedì per Stella Rossa-Milan. Il croato non gioca in Europa League da undici anni, ma ha segnato 32 gol nelle coppe

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Mario Mandzukic AC Milan

Verso Stella Rossa-Milan: in avanti, spazio a Mandzukic

 

Giovedì pomeriggio, a Belgrado, si disputerà Stella Rossa-Milan di Europa League. E Mario Mandzukic, secondo quanto riferito dal quotidiano ‘Tuttosport‘ oggi in edicola, giocherà titolare. Se con o al posto di Zlatan Ibrahimović, lo vedremo. Chance dall’inizio, dunque, per l’attaccante croato che, finora, ha giocato in maglia rossonera la miseria di 75′.

20 contro l’Atalanta, 17 contro il Bologna, 13 contro il Crotone e 26 contro lo Spezia. Mandzukic, dunque, ritroverà una maglia nello ‘starting eleven‘ in Europa League, competizione che conosce poco. Non vi gioca, infatti, dalla stagione 2009-2010, quando ancora vestiva i colori della Dinamo Zagabria: in totale, nella ex Coppa UEFA, tre partecipazioni per il croato, dal 2007 al 2010, e 4 gol in 17 presenze totali.

Nelle coppe europee, però, in generale, Mandzukic è uno che ha sempre dimostrato di saperci fare ed alla grande. L’ex Bayern Monaco, Atlético Madrid e Juventus, infatti, ha messo a segno 32 gol in 93 gare in Europa tra Champions League, Coppa UEFA/Europa League ed Intertoto. Vincendo una Champions, nel 2013, con il Bayern con tanto di gol in finale. Pertanto, sa come si fa a scardinare una difesa in campo europeo. Ci proverà, da croato, in casa dei serbi della Stella Rossa.

Il Milan, a partire dal match contro la Stella Rossa, avrà un calendario fitto di impegni. Servono i gol di Mandzukic, che non festeggia da un anno esatto (11 febbraio 2020, rete con l’Al-Duhail contro il Persepolis) e tutta la sua forza fisica in area di rigore. Un territorio nel quale il Diavolo, ultimamente, fa fatica a spedire in rete i suoi attaccanti: soltanto Franck Kessié, un centrocampista, regge il passo realizzativo di Ibra.

A Mandzukic, quindi, servirà un gol per sbloccarsi, per battere un colpo e far vedere a tutti che il Milan non ha sbagliato a puntare su di lui. Anche perché prima inizierà a segnare, meglio sarà per la squadra e per lui, che, nel suo contratto in scadenza il 30 giugno, vanta un’opzione di rinnovo anche per la stagione 2021-2022Post Ibrahimovic, che chance per Maldini! Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy