Spezia-Milan 2-0: “Milan, che lezione” | Serie A News

Crollo del Milan, dominato dallo Spezia. Rossoneri senza tiri in porta al ‘Picco’. Adesso il primato nella classifica di Serie A è a rischio. Il commento

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Theo Hernández AC Milan Spezia-Milan

Spezia-Milan 2-0: l’analisi de ‘La Gazzetta dello Sport’

 

Notte da incubo, notte da disastro per il Milan sconfitto sonoramente dallo Spezia. Se, poi, sarà anche notte da sorpasso, lo dirà stasera il posticipo di Serie A, a ‘San Siro‘, tra Inter e Lazio. Una cosa è certa: quello di ieri sera, al ‘Picco‘, è stato il peggior Milan dell’era Stefano Pioli dall’ormai famigerata trasferta di Bergamo del dicembre 2019. Lo ha riferito ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola.

Tanto deprimente il Milan, quanto esaltante lo Spezia. La partita è finita 2-0 per i padroni di casa, ma i gol avrebbero potuto anche essere tre, quattro o cinque. Il Diavolo, invece, non ha mai tirato in porta: inguardabile controfigura della squadra con la miglior media punti di tutti da un anno a questa parte. Probabilmente, ha commentato la ‘rosea‘, si tratta solo di un episodio. Ma adesso, a Pioli, servono risposte e dovrà averle dalle gare contro Stella Rossa e Inter.

Spezia ottimo e superiore in ogni suo elemento, Milan troppo brutto per essere vero. È a centrocampo che il dominio dei liguri è stato totale. Hakan Çalhanoğlu peggiore in campo, Ismaël Bennacer (al rientro da titolare dopo due mesi) lontano dai suoi standard, Franck Kessié avrà anche il diritto di fallire una partita. Apparso un po’ svogliato Zlatan Ibrahimović. Se non fosse stato per Gigio Donnarumma, il risultato finale sarebbe potuto essere persino più largo.

È sembrato piuttosto tardivo (65′) il triplo cambio di Pioli, che ha inserito in campo anche Mario Mandžukić nel tentativo di raddrizzare la barca dopo il gol, meritato, firmato da Giulio Maggiore al 56′. Mossa vanificata, però, dal gran sinistro di Simone Bastoni, giunto appena 120” dopo la triplice sostituzione che, di fatto, ha mentalmente mandato il Milan negli spogliatoi, sotto la doccia. Semmai i rossoneri si fossero davvero presentati in campo sin dall’inizio.

Almeno fino a maggio, così come aveva detto in conferenza stampa Pioli, al Milan non si parlerà di Scudetto. E visto l’esito della gara del ‘Picco‘, giusta osservazione. Soprattutto continuando così. Maldini, caccia ad un top player da 40 milioni! Vai alla news >>>

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-15262585 - 3 settimane fa

    Nello sport, come nella vita, quando si perde l’umiltà, si staccano i piedi da terra e si diventa più vulnerabili

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy