Ordine: “Pioli non è un traghettatore. Rangnick arriva con il traduttore”

MILAN NEWS – Franco Ordine, sulle colonne de ‘Il Giornale’, ha parlato di Stefano Pioli e Ralf Rangnick: ecco le dichiarazioni del giornalista sportivo

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Franco Ordine

MILAN NEWSFranco Ordine, sulle colonne de ‘Il Giornale‘ oggi in edicola, ha parlato di Stefano Pioli e Ralf Rangnick: ecco le dichiarazioni del giornalista sportivo sull’attuale allenatore del Milan e sul futuro manager rossonero.

“Il merito maggiore di Pioli è in assoluto quello di non lasciarsi rosolare dalle continue rivelazioni giornalistiche sul futuro rossonero. L’ultimissima racconta di Rangnick candidato scontato alla sua panchina scortato nel viaggio a Milanello da Markus Schopp che giocò nel Brescia dal 2001 al 2005 perché parla italiano e ha lavorato a Salisburgo con Red Bull“.

“Pioli ha mostrato una sorta di alone di santità. Altri colleghi, al suo posto, avrebbero utilizzato ogni intervista per segnalare la difficoltà oggettiva nella quale è costretto a lavorare con l’ombra tedesca dietro la nuca. E invece, al pari di Paolo Maldini rimasto al suo fianco, dal tecnico neanche un lamento pubblico è arrivato. Solo per questo, al netto del risultato finale, meriterebbe una medaglia sul petto”, ha concluso Ordine. QUESTE LE ULTIME SUL FUTURO DI PIOLI >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy