Milan-Verona 2-2, Sconcerti: “Ibrahimovic determinante come CR7”

MILAN-VERONA ULTIME NEWS – Il giornalista Mario Sconcerti ha analizzato la prova dei rossoneri in Milan-Verona e commentato la prova di Zlatan Ibrahimovic

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Zlatan Ibrahimovic AC Milan

Milan-Verona 2-2: il commento di Sconcerti su rossoneri e Ibrahimovic

 

MILAN-VERONA ULTIME NEWSMario Sconcerti, giornalista sportivo, ha analizzato la prova dei rossoneri di Stefano Pioli in occasione di Milan-Verona 2-2 a San Siro. Sconcerti si è soffermato anche su Zlatan Ibrahimovic, autore del gol del pareggio del Diavolo al 93′. Queste le dichiarazioni di Sconcerti sul ‘Corriere della Sera‘ oggi in edicola.

“Era normale che il Milan avesse molte difficoltà contro il Verona, una delle squadre che con niente gioca meglio in Italia. È un piccolo Lille, a conferma che nel momento il Milan dipende molto dall’avversario. La partita è cambiata quando è cambiata la marcatura su Ibrahimovic, da quel momento ancora più dominatore in mezzo all’area. Segna, sbaglia rigori, batte o riprende da solo gli avversari, è il giocatore più determinante del campionato insieme a Cristiano Ronaldo. Credo che il livello italiano li aiuti molto, ma questo è solo un effetto collaterale”.

“Le notizie della giornata sono comunque tre. La prima è poco più che statistica, sono tornati in gruppo gli 0-0, tre ieri, ce n’erano stati 8 nelle ultime 180 partite. Le altre due appartengono a Napoli e Roma, con il Milan le squadre che meglio giocano a calcio. Dobbiamo abituarci a questo luccicare di squadre in alternanza. Le prime sette-otto si equivalgono, tolta la differenza di Ronaldo e Ibrahimovic, quindi a turno vengono e verranno fuori”, ha concluso Sconcerti su Milan-Verona. LE PAGELLE DEI CALCIATORI ROSSONERI SULLA GAZZETTA DELLO SPORT >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy