Milan, scatta il countdown per la ripresa delle attività

Il Milan aspetta solo di conoscere le linee guida della FIGC per la ripresa degli allenamenti collettivi sui prati del centro sportivo di Milanello

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Ibrahimovic allenamento Milan Milanello Juventus-Milan

NEWS MILAN – Secondo quanto riferito dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, anche il Milan, così come la maggior parte dei club di Serie A, si sta preparando per la ripartenza degli allenamenti collettivi, prevista, presumibilmente, per il prossimo lunedì 4 maggio.

L’agenda della settimana rossonera, appena iniziata, è già dunque densa di appuntamenti: domani si conosceranno, in tal senso, le decisioni della Commissione Medica della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), integrata da medici e scienziati impegnati nella lotta contro il Coronavirus.

Domani, quindi, dovrebbe essere già un po’ più chiaro il protocollo da utilizzare come guida per la ripresa degli allenamenti delle squadre di calcio. I risultati della Commissione Medica, poi, passeranno al vaglio delle componenti federali, nella giornata di giovedì e, poi, già in settimana, è atteso anche il parere della Lega Calcio sulla delicata questione.

Dalle riunioni di cui sopra il Milan attende, in particolare, di capire come riattivare e ristabilire il contatto definitivo con i suoi calciatori: è importante, per esempio, capire se per quei calciatori che sono andati all’estero (Zlatan Ibrahimovic, Lucas Paquetá, Hakan Çalhanoglu, Franck Kessié, Ante Rebic, Simon Kjaer e Rafael Leão) sarà necessario un ulteriore periodo di quarantena.

Nel caso in cui non ci fosse l’obbligo dell’isolamento, ma soltanto quello del tampone preventivo, il Milan vorrebbe ritardare il più possibile il rientro dei suoi stranieri poiché, fuori Milano, conducono una vita attualmente meno ‘restrittiva’ vista la diversa diffusione del CoVid_19 all’estero. Ma già da questa settimana, ha specificato il ‘CorSport‘, dovrebbe esserci un’altra, importante novità sugli allenamenti del Milan.

Da singolari diventeranno collettivi, con il tecnico Stefano Pioli ed il suo staff che, via ‘Skype‘, condurranno tutti i calciatori rossoneri, attraverso una serie di sedute di allenamento, ad una ripresa delle attività in maniera graduale, ma concreta. Anche il dottor Stefano Mazzoni sta lavorando per individuare le modalità e l’esatta applicazione del protocollo medico che prevederà controlli ed esami estesi quasi a 100 persone, compresi giardinieri, magazzinieri, manutentori di Milanello.

Nel frattempo, il club rossonero ha avuto modo di sanificare il centro sportivo di Milanello, rimodernando totalmente le camere che, ad eccezione di quella dei fratelli Gigio ed Antonio Donnarumma, che continueranno a dormire insieme, sono diventate singole. Inoltre, il quartier generale del Milan adesso è pronto per ospitare un eventuale maxi-ritiro prolungato nel tempo, dove potrebbero essere ospiti, oltre che i calciatori, anche lo staff tecnico e tutto il personale necessario. LEGGI QUI LE PAROLE DI MARCO SIMONE SUL MOMENTO DEL MILAN >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy