Milan, da Bennacer a Rebic: ecco i moschettieri di Pioli

Ismael Bennacer, Hakan Calhanoglu, Samuel Castillejo ed Ante Rebic sono i calciatori divenuti punti fissi nello schieramento tattico di Stefano Pioli

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Ante Rebic Milan

NEWS MILAN – ‘La Gazzetta dello Sport‘ in edicola questa mattina ha ricordato come il Milan stia pensando di confermare, anche per la stagione 2020-2021, il tecnico Stefano Pioli sulla propria panchina. Questo anche perché Pioli, in questi suoi mesi in rossonero, ha saputo instaurare un ottimo rapporto con i suoi calciatori, dimostrando di essere molto abile nel gestire lo spogliatoio.

In particolare, sotto la conduzione tecnica dell’ex Lazio, Inter e Fiorentina quattro calciatori, in questo 2020, si sono rivelati essere i fedelissimi moschettieri di Pioli, forse ancora più del totem trascinatore, Zlatan Ibrahimovic. Uno su tutti, Ante Rebic, giocatore simbolo del nuovo anno, che all’inizio era stato praticamente accantonato per far spazio a Krzysztof Piatek (poi ceduto all’Hertha Berlino) quindi a Rafael Leao, ma che, piano piano, si è imposto conquistandosi un posto da titolare a suon di gol. Ben 7 solo nel 2020 tra Serie A e Coppa Italia.

Rebic, ha evidenziato la ‘rosea‘, non aveva avuto un bel rapporto con Ralf Rangnick, che lo aveva voluto nel 2014 al RB Lipsia quando era dirigente della squadra tedesca. Pertanto, non vedrebbe di buon occhio un eventuale arrivo del manager della ‘Red Bull‘ in rossonero e tifa per una conferma di Pioli, con cui ha trovato equilibrio ed un rapporto saldo dal punto di vista personale. Altro punto fermo dell’allenatore emiliano è Hakan Calhanoglu, a cui non rinuncia praticamente mai, qualunque sia il modulo impiegato in campo dal Milan. Il turco è stato titolare nell’88% dei casi, ha segnato 3 gol e fornito un assist. Non è molto, vero, ma tanto basta a Pioli per schierarlo sempre in campo.

Nelle gerarchie del tecnico rossonero, poi, è risalito Samuel ‘Samu’ Castillejo, esterno offensivo spagnolo il quale, una volta ceduto Jesús Suso al Siviglia, ha avuto spazio in campo e la possibilità di far vedere a Pioli di essere molto utile alla causa di questo Milan, sfiancandosi su e giù tra difesa ed attacco. Ultimo punto fermo, ma non per ordine di importanza, il regista franco-algerino Ismael Bennacer: all’inizio della sua esperienza rossonera Pioli gli preferiva Lucas Biglia; poi, però, l’ex empolese è divenuto titolare inamovibile, è migliorato tantissimo e non è uscito più di squadra. Punto fermo sia con il 4-3-3 sia con il 4-2-3-1. In più, è molto giovane. Cosa che all’amministratore delegato Ivan Gazidis di certo non dispiace …

Intanto, sul fronte mercato, il Milan pensa di affondare il colpo per un giovane difensore scandinavo che andrebbe a completare un organico già molto ‘verde’ … qui le ultime notizie.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy