Milan, cammino impegnativo: Pioli subito obbligato al bis

Milan, cammino impegnativo: Pioli subito obbligato al bis

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Tutti si aspettano che il Milan di Stefano Pioli riparta, nella nuova stagione, da dove ha terminato la cavalcata post-lockdown

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Stefano Pioli Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Il quotidiano ‘Tuttosport‘ oggi in edicola ha dedicato un approfondimento a Stefano Pioli, tecnico del Milan, che dovrà ripartire dalle certezze maturate nel finale della stagione 2019-2020, post-lockdown, per dissipare qualsiasi trappola che troverà all’inizio della stagione 2020-2021 ufficialmente cominciata.

Pioli, ricominciare … dalla fine

 

Pioli, con il suo staff, ha studiato molto bene le insidie, tecniche e fisiche, della ripresa dei lavori a Milanello e, successivamente, delle partite ufficiali. Il Milan ha chiuso con nove vittorie e tre pareggi dopo la Serie A 2019-2020 e, pertanto, adesso i sostenitori del Diavolo si aspettano che i rossoneri riprendano da dove hanno lasciato.

Pioli ancora senza acquisti

 

Non sarà facile, però, perché se le certezze del Milan ormai sono note, ci sono alcune criticità che vanno, giocoforza, passate sotto la lente di ingrandimento. Prima di tutte, quella di una rosa ancora da definire. Nel Milan non c’è ancora stato alcun innesto di rilievo. Anzi, ad oggi non è stato ancora rinnovato l’accordo con Zlatan Ibrahimović, vero fulcro del gioco di Pioli.

Pioli, alle porte i preliminari di Europa League

 

Pioli vorrebbe avere qualche nuovo arrivo, e la rosa al completo, a disposizione il prima possibile perché non va dimenticato come giovedì 17 settembre il Milan dovrà esordire nei turni preliminari di Europa League. Il calciomercato apre ufficialmente il 1° settembre, quindi c’è tempo, ma è ovvio che il tecnico rossonero non vorrà arrivare al 5 ottobre, giorno di chiusura della sessione, per avere una visione completa della sua squadra.

Pioli, serviranno spirito e mentalità

 

Quindi Pioli dovrà evitare che quanto visto nelle ultime dodici gare giocate in estate si riveli un fuoco di paglia. Servirà, pertanto, ritrovare subito lo spirito e la mentalità che hanno permesso al Diavolo di battere Roma, Lazio, Juventus e di pareggiare contro Napoli ed Atalanta. Bisognerà metterci qualcosa in più perché, mai come in questa stagione, sarà doveroso centrare l’obiettivo Champions.

Le insidie europee per il Milan di Pioli

 

L’ultima insidia, poi, per il Milan di Pioli sarà rappresentata dai turni preliminari di Europa League. In particolar modo l’ultimo, quello del 1° ottobre, quando i rossoneri rischiano di incrociare le armi con avversarie del calibro di Granada, Wolfsburg, Bate Borisov, Copenaghen, Standard Liegi, Apoel Nicosia, Partizan, Sparta Praga, Sporting Lisbona, Steaua Bucarest, Malmö, Basilea e Galatasaray.

Un cammino che rischia di essere difficile per il Milan di Pioli che, lo ricordiamo, dovrà fare a meno di Ante Rebić per l’intera tornata dei turni di qualificazione alla competizione europea. QUESTE LE ULTIME DI MERCATO SULL’ATTACCANTE CROATO >>>

LEGGI QUI LE DICHIARAZIONI ODIERNE DI IVAN GAZIDIS, PAOLO MALDINI E FREDERIC MASSARA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy