Cagliari-Milan 0-2, Pioli frena: “Scudetto? Siamo in sette” | Serie A News

CAGLIARI-MILAN ULTIME NEWS – Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha commentato il match della ‘Sardegna Arena’, vinto 0-2 con doppietta di Zlatan Ibrahimović

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Stefano Pioli AC Milan Cagliari-Milan

Cagliari-Milan 0-2: le dichiarazioni post-partita di Pioli

 

CAGLIARI-MILAN ULTIME NEWSStefano Pioli, tecnico rossonero, ha commentato il successo esterno, 0-2, della sua squadra alla ‘Sardegna Arena‘. “Per vincere lo Scudetto non basta essere campioni oggi – ha detto Pioli, le cui dichiarazioni post-partita sono state riprese dal ‘Corriere dello Sport‘ e da ‘Tuttosport‘ in edicola -. Ci sono sette squadre che vogliono vincere lo Scudetto e che vogliono andare in Champions League. Noi lotteremo per entrare tra le prime quattro: è un percorso che ci deve dare fiducia”.

“La squadra fa tutto per dare il massimo e lo farà fino alla fine – ha proseguito Pioli al termine di Cagliari-Milan -. Noi dobbiamo pensare a vincere ogni partita, la classifica la guarderemo più avanti. Oggi preferiamo pensare a giocare, non a distrarci”. Su Simon Kjær, uscito nell’intervallo, Pioli ha detto: “Soffre di lombosciatalgia, un fastidio che non lo fa giocare libero e ho preferito risparmiarlo”. Mentre su Pierre Kalulu, entrato proprio al posto del danese, il tecnico ha dichiarato: “Sono molto contento di lui, è un ragazzo che gioca con forza, con personalità. Ci può dare tanto”.

Su Mario Mandzukic, attaccante messo sotto contratto dal Milan, Pioli ha spiegato: “Ibra ha detto che ci pensa lui a tenerlo a bada – ha scherzato Pioli nel post di Cagliari-Milan -. Sono contento: la società è ambiziosa, vuole che il Milan torni in alto e l’arrivo di Mandzukic va in questa situazione. Visti i tanti impegni e le criticità di questa stagione, c’è bisogno di tanti giocatori. Quando la società me l’ha proposto ho detto subito di sì. Ci ho parlato, è molto motivato: è un vincente”.

Ma Ibrahimovic e Mandzukic sono uno il cambio dell’altro o sono anche complementari? Così Pioli: “Contano i principi di gioco, abbiamo trovato un equilibrio, giochiamo sempre con due attaccanti, uno centrale ed uno a sinistra. Con Mario non ho ancora parlato di tattica. Ma c’è bisogno di tanti giocatori – ha ripetuto il tecnico rossonero -, le partite sono tantissime. È inevitabile che ci saranno cambiamenti e turnover. C’è bisogno di non correre rischi”. Mandzukic è già in forma e punta il derby. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy