Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

BOLOGNA-MILAN

Bologna-Milan 2-4, per Ibrahimovic una partita da film | Serie A News

Zlatan Ibrahimovic (attaccante AC Milan) esulta per il gol di Ismaël Bennacer in Bologna-Milan 2-4 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic protagonista di Bologna-Milan 2-4 al 'Dall'Ara': un assist, un'autorete ed un gol nel finale. Lo svedese non finisce mai

Daniele Triolo

Zlatan Ibrahimovic, attaccante rossonero, assoluto protagonista di Bologna-Milan 2-4, partita della 9^ giornata della Serie A 2021-2022 disputatasi ieri sera al 'Dall'Ara'. E, di conseguenza, anche dell'approfondimento odierno de 'La Gazzetta dello Sport'.

Ibrahimovic, per la 'rosea', ha fatto una partita da film contro il Bologna. Il centravanti del Milan, che vedrà uscire il prossimo 11 novembre nelle sale cinematografiche il suo film autobiografico, ha fatto tutto contro la squadra dell'amico Sinisa Mihajlovic. In apertura di partita ha mandato in gol Rafael Leao con un pregevole assist.

Quindi, in apertura di ripresa di Bologna-Milan, Ibrahimovic ha firmato una sfortunata autorete che, di fatto, ha rimesso in gara i rossoblu fino al termine del match. Nel finale, però, con una gran conclusione a giro ha messo il suo timbro sul risultato finale.

Diventando, oltretutto, il quarto marcatore più anziano di sempre nella storia del massimo campionato italiano. Scavalcato Francesco Totti, si è messo in scia di Alessandro Costacurta, Silvio Piola e Pietro Vierchowod. Per 'La Gazzetta dello Sport' quella di Ibrahimovic in Bologna-Milan non è stata di certo la sua miglior prestazione. Ma qualcosa di buono c'è stato.

Innanzitutto, a partire dalla tenuta fisica. Zlatan ha giocato tutta la partita, quando, finora, aveva messo insieme 75' tra Lazio, Verona e Porto in tutta la stagione. Ha giocato da riferimento unico per l'attacco; poi, però, quando è entrato Olivier Giroud e i due hanno giocato in coppia, Ibra è arretrato in posizione di regista avanzato.

È tornato, ha segnato, ha vinto. Per ora, questo è quello che conta in casa rossonera. Ora servirà continuità, integrità fisica ed il suo consueto apporto in termini di carisma e leadership, in campo e nello spogliatoio. Milan, il nuovo trequartista lo 'porta' Hauge. Le ultime news >>>

tutte le notizie di