Milan, Pioli non molla: vuole l‘Europa e ha un piano per conquistarla

MILAN NEWS – Nonostante le voci su Ralf Rangnick, Stefano Pioli non ci pensa e studia un piano per conquistare l’Europa

di Renato Panno, @PannoRenato
Stefano Pioli Milan-Genoa

MILAN NEWS – L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, disponibile in edicola, ha dedicato un approfondimento sulla condizione di Stefano Pioli, sempre alle prese con le voci su Ralf Rangnick ma con in testa un obiettivo ben preciso. Alla ripresa del campionato, fissata tra il 13 e il 20 giugno, l’allenatore del Milan si troverà di fronte quel Lecce che aveva bagnato il suo esordio rossonero. Un esordio amaro dal punto di vista del risultato, con il 2-2 finale di Marco Calderoni, ma che aveva dato un antipasto del credo di Pioli.

Il suo primo Milan si è mostrato tanto spregiudicato quanto bello, con un Theo Hernandez altissimo in fase difensiva e con Lucas Paqueta e Hakan Calhanoglu in posizione di trequartisti. Una squadra che ha visto l’unico gol su azione di Krzysztof Piatek, un dato di fatto che dice tutto. Un girone dopo, la situazione di Stefano Pioli è tutt’altro che stabile, con le voci su Ralf Rangnick che non smettono di circolare. Ma l’ex Fiorentina non si distoglie dall’obiettivo Europa League, unica flebile speranza per una conferma in rossonero. E lo vuole fare con alcune frecce a disposizione del suo arco.

Innanzitutto costruendo una rimonta finale facendo leva sull’empatia che si è creata con il gruppo. Pioli ha saputo creare un rapporto solido con i suoi giocatori, che lo seguono con assoluta fiducia. Le voci su Rangnick prima citate potevano far scendere il suo indice di gradimento, ma a quanto pare non hanno fatto altro che rinforzarlo. Alla ripresa ci sarà quindi un gruppo coeso che guarderà verso un solo obiettivo. Il modulo è un altro aspetto da non sottovalutare: con il 4-2-3-1, il Milan ha trovato la sua dimensione, mettendo Zlatan Ibrahimovic al centro di tutto, che ha inciso positivamente anche sui suoi compagni. Calhanoglu, da numero 10, si trova molto più a suo agio, così come Samu Castillejo e Ante Rebic, due giocatori completamente riesumati da Pioli. Alla lista dei fedelissimi si aggiunge anche Ismael Bennacer, perno indiscusso del centrocampo rossonero. Intanto sembra raffreddarsi la pista che porta a Jeremie Boga: ecco perché, continua a leggere >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy