Milan-Juventus femminile, Serie A: formazioni e dove vederla

SERIE A FEMMINILE, MILAN NEWS – Stasera alle 20.45 le rossonere di Maurizio Ganz ospiteranno la Juventus a San Siro per la prima volta nella storia. Giacinti vs Girelli, sfida fra bomber

di Redazione
Milan-Juventus femminile, Serie A

SERIE A FEMMINILE

MILAN-JUVENTUS FEMMINILE – Super-sfida scudetto stasera tra le rossonere di mister Ganz e le bianconere. Una sfida speciale per molti motivi. Ecco tutte le info utili sulla partita: formazioni, diretta tv e orario della partita.

ORARIO: stasera ore 20.45
DOVE VEDERLA IN TV: Milan TV e SKY (Dalle ore 20.30 diretta su Sky Sport Uno e Sky Sport Serie A)
CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO: CLICCA QUI

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DELLA PARTITA

PROBABILE FORMAZIONE MILAN FEMMINILE (4-3-1-2): Korenciova; Bergamaschi, Agard, Fusetti, Tucceri; Conc, Jane, Grimshaw; Longo; Giacinti, Dowie.

Per iniziare a vedere un film c’è sempre bisogno che qualcosa nella presentazione ci colpisca. Scorrendo i nomi degli attori, leggendo la trama, sentendo recensioni di amici è indispensabile trovare uno spunto che accenda la nostra curiosità. Siamo sicuri che la partita di questa sera non vi deluderà. Ecco perchè.

PERCHE’ VEDERLA?

Il cast è composto dalle stelle più luminose del firmamento italiano: Milan e Juventus sono in testa al campionato femminile a punteggio pieno (insieme alla Fiorentina), e nelle prime tre uscite sono sembrate insuperabili. I due registi non sono certo da meno: l’allenatore del Milan, Maurizio Ganz, ha dato tantissimo al club di via Aldo Rossi da giocatore, ed adesso si sta facendo valere anche in questo ruolo per lui nuovo di guida tecnica. Sull’altra panchina siede Rita Guarino; difficile trovare un’allenatrice che possa vantare le vittorie che la juventina ha alle spalle.

UNA VOCE SPECIALE

La voce fuori campo che accompagnerà gli appassionati nella visione di Milan-Juventus femminile sarà quella di Germano Lanzoni, un nome che per il popolo rossonero vuol dire molto. Lo speaker infatti accompagna ormai da 18 anni le partite casalinghe del Milan con il suo illustre ed inimitabile timbro di impronta lirica. Ma ciò che rende questo film veramente unico è l’ambientazione: non ci potrebbe essere una cornice più unica e sensazionale dello stadio San Siro, la “Scala del Calcio”, che dopo aver ospitato migliaia di campioni e partite epiche, apre per la prima volta nella storia le sue porte al calcio femminile, con l’auspicio che sia la prima di una lunga serie.

INTERVISTE PRE PARTITA

L’allenatrice della Nazionale Italiana, Milena Bertolini, ha dichiarato: “Bello che Milan-Juventus femminile si possa giocare in uno stadio come San Siro. Bisogna essere ottimisti e spero ci possano essere mille persone allo stadio. Milan-Juve è ormai un classico anche del calcio femminile e poter giocare a San Siro è importante per tutto il movimento calcio femminile. E proprio come desiderava il Commissario Tecnico, ad assistere all’incontro saranno presenti mille spettatori allo stadio.

Maurizio Ganz: “Qui c’è un bel progetto, vogliamo vincere dei trofei”. L’INTERVISTA INTEGRALE>>>

LA PRIMA VOLTA A SAN SIRO

1.000 spettatori a San Siro, dunque. Una cornice speciale, come abbiamo detto. Uno stadio che le giocatrici rossonere hanno ‘assaggiato’ ieri sera, sedendosi in tribuna per guardare i colleghi maschietti impegnati in Milan-Spezia di Serie A. Certo, mille non è un numero particolarmente elevato, ma considerando che sarà la prima gara di Serie A femminile della nuova stagione ad essere disputata a porte aperte e che il Centro Tecnico di Vismara, dove il Milan gioca solitamente le partite casalinghe, ha una capienza di 1.200 posti, è comunque una cifra significativa. Siamo certi che, se qualche anno fa avessimo chiesto in giro se in futuro sarebbe stato possibile giocare una partita di calcio femminile a San Siro, ci avrebbero preso tutti per matti.

GIACINTI VS GIRELLI

In realtà, tutti tranne una. La “pecora nera”, o meglio “rossonera” di cui stiamo parlando è Valentina Giacinti, il cui precetto fondamentale è “Impossible is nothing”, al quale è tanto legata da esserselo tatuato sul petto. Proprio l’attaccante milanista parteciperà al big match di lunedì cercando di prendersi il ruolo di attrice protagonista, che le verrà conteso dall’amica/nemica: la juventina Cristiana Girelli. Erano compagne di squadra al Brescia nella stagione 2017/18, ma da allora sono sempre state rivali. Sia nei club che in Nazionale, dove nonostante vestano la stessa maglia, si contendono il posto di prima punta titolare.

BOMBER DA RECORD

Le due ragazze si sono prese la scena del calcio femminile italiano, vincendo in due 4 titoli di capocannoniere della Serie A degli ultimi 5 anni (3 per Giacinti, 1 per Girelli). La bianconera ha segnato di più in questa stagione (4 reti a 2) e viene dalla tripletta in maglia azzurra, ma il Monday Night potrebbe sancire il sorpasso da parte del capitano rossonero. Noi ce lo auguriamo, anche se sarà difficile, forse impossibile. Ah già, “Impossible is nothing”. CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL MILAN FEMMINILE

COMMENTALA CON NOI SU FACEBOOK

Di Giovanni Picchi

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Emi50 - 3 settimane fa

    Ottimo articolo,chiaro semplice e dettagliato. Complimenti al preparatissimo giornalista Giovanni Picchi. Forza Milan!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rospo72 - 3 settimane fa

    Bello, viene proprio voglia di vederla questa partita! Forza ragazze!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy