Stella Rossa, Falco: “Qui perché credono in me. Conosco bene Kessié”

Filippo Falco, attaccante giunto a gennaio alla Stella Rossa, è carico per il doppio match dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Milan

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Filippo Falco Stella Rossa

Verso Stella Rossa-Milan: le parole dell’ex leccese Falco

 

Filippo Falco, classe 1992, è passato a gennaio dal Lecce alla Stella Rossa per un milione di euro più 300mila euro di bonus nel caso di qualificazione della squadra serba alla Champions League 2021-2022. Un’operazione, questa, mandata in porto grazie a Mario Giuffredi, agente dell’ex fantasista dei salentini, che ha fatto garantire, per il suo assistito, un contratto di 500mila euro netti a stagione fino al 30 giugno 2023.

E domani pomeriggio, alle ore 18:55, a Belgrado, Falco farà il suo debutto in Europa League con la Stella Rossa. Ciò accadrà, ironia della sorte, contro una squadra italiana, il Milan. “Ho tanta voglia di mettermi in mostra in questa partita contro i rossoneri – ha detto Falco al quotidiano ‘Tuttosport‘ oggi in edicola -. Sono venuto a Belgrado per iniziare qualcosa di nuovo e di importante per me. Il club crede in me e pensa che io sia il rinforzo giusto per la squadra”.

“I miei nuovi compagni mi hanno accolto benissimo qui – ha detto Falco, che indossa il numero 11 della Stella Rossa -, il che significa molto per me, considerando che gioco per la prima volta fuori dall’Italia. Diego Falcinelli? Ci conosciamo da molto tempo, lo apprezzo sia come uomo sia come calciatore e spero che coopereremo bene sul campo. Fisicamente sto bene, ma mi manca un po’ il ritmo partita perché non ho giocato molto ultimamente”.

“Il livello del calcio serbo è molto alto – ha proseguito il calciatore italiano -. Lo seguo fin da bambino ed ammiro moltissimo Dejan Stankovic. Ha vinto tutto con la maglia dell’Inter e quella mentalità vincente l’ha portata qui in Serbia. Abbiamo una squadra importante e sono sicuro che lo dimostreremo contro il Milan”. Falco, tra l’altro, conosce già, molto bene, uno dei calciatori che, domani al ‘Marakana‘, si ritroverà di fronte …

“Ho giocato con Franck Kessié nel Cesena, lo conosco molto bene e per questo lo apprezzo molto. Sappiamo tutti che i calciatori del Milan sono fenomenali: da Zlatan Ibrahimovic ad Ante Rebic e Hakan Calhanoglu. Sono tutti di classe mondiale. Li rispettiamo, ma non li sopravvalutiamo. Siamo pronti a contrastarli, ad essere coraggiosi e forti. Si sa chi è il favorito, ma se ci viene data un’opportunità di sorprenderli, dobbiamo coglierla”. Intervista a Calabria: aneddoti su Ibra, famiglia e PlayStation >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy