Monza, Galliani: “Ibrahimovic, ti aspetto a San Siro. Sull’amichevole…”

Monza, Galliani: “Ibrahimovic, ti aspetto a San Siro. Sull’amichevole…”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, ha parlato di Ibrahimovic e non solo alla Gazzetta dello Sport

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Adriano Galliani Monza

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSAdriano Galliani, amministratore delegato del Monza e ex dirigente del Milan, ha rilasciato un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport in cui ha parlato anche dell’amichevole che la sua squadra giocherà con quella di Pioli: “Come Ulisse che ritrova Itaca. Se è corretto definirci avversari dei rossoneri? A Monza da comproprietario e vicepresidente ho iniziato la carriera nel calcio. Quando Berlusconi mi ha chiamato al Milan sapevo che sarebbe stato l’inizio di una cavalcata trionfale. Non avrei mai potuto tradire il Milan andando altrove, semplicemente sono tornato a casa”.

“L’amichevole contro il Milan? Un’emozione grandissima, racchiude la storia di una vita. E’ un incontro che ho desiderato molto. Il nostro primo slogan biancorosso era “sarà romantico”, questa sfida certamente lo sarà. Mi rattristano un paio di cose: lo stadio senza pubblico è un colpo al cuore. La seconda… speriamo che da avversari non ci capiti lo spogliatoio dell’Inter – dice Galliani. Se in tribuna si riformerà la coppia Galliani-Berlusconi? Sicuramente. Silvio è diventato tifoso del Monza quanto me. Ogni giorno mi chiama per sapere se ci sono novità. A dire il vero l’ultima volta pensavo volesse sgridarmi… Stiamo investendo per costruire una grande squadra, temevo di aver speso tanto. Invece mi chiede: “Adriano cosa possiamo fare per rafforzarci ancora?” Arcore è alle porte di Monza, dalla sua villa si vedono le luci del Brianteo”.

In primo piano ovviamente anche Zlatan Ibrahimovic. Galliani svela di averci provato: “Abbiamo parlato tante volte, abbiamo un rapporto fantastico. Era un sogno, ma se avesse detto di sì… Mi auguro di trovarlo sabato, anche per uno spezzone di gara. Lo incontro spesso, appena mi vede sento il suo inconfondibile “Ciao capo”. Ricordi sulla trattativa che feci per portarlo al Milan? Quello della sera prima, in un ristornate sul porto di Barcellona. Aveva appena firmato e andammo tutti festeggiare a cena. Alla cassa la mia carta di credito passò 2-3 volte, ma senza funzionare. Pagò Ibra, lo confortai: “Stai sereno, lo stipendio arriverà sempre”. Risate pazzesche”.

Galliani, infine, chiude l’intervista augurando ovviamente il meglio al Monza e al “suo” Milan: “Augurio per la prossima stagione? Monza in A e il Milan in Champions. A più di settant’anni sono un pazzo di calcio che vive in biancorossonero”.

BAKAYOKO SEMPRE PIU’ VICINO >>>

TONALI, SORPASSO DEL MILAN!

TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE DI CALCIOMERCATO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy