PM – Brahim Díaz: “Champions? Aspiriamo anche allo Scudetto”

PM – Brahim Díaz: “Champions? Aspiriamo anche allo Scudetto”

ULTIME NOTIZIE LIVE CALCIOMERCATO MILAN – Alle 13:15, a Milanello, il fantasista spagnolo Brahim Díaz è stato presentato in conferenza stampa. Le sue parole

di Stefano Bressi, @StefanoBressi
Brahim Diaz

Termina qui la conferenza stampa di presentazione di Brahim Díaz a Milanello

Cosa si aspetta da sé stesso: “Dare tutto e fare il meglio con questo club”.

Se lo spogliatoio giovane lo può aiutare: “Certo, è un fattore d’aiuto. Speriamo di rifare ciò che è stato fatto post lockdown”.

Come si descriverebbe: “Come avrete visto e spero come vedrete, penso di avere un buon dribbling e buona qualità. Tra le linee posso far male e fare la differenza”.

Sulle grandi personalità nel Milan e cosa vuole prendere da loro: “Si può sempre imparare da chiunque. Ho tantissimo da imparare, sono molto giovane. Ci sono giocatori fantastici, posso imparare da tutti”.

Quanto è determinato: “Voglio dare il massimo e fare il meglio per questo club e con i miei compagni. Voglio arrivare a fare cose grandissime”.

Come sta fisicamente: “Sono pronto, mi sento bene. Sto bene”.

Sullo spogliatoio: “Bellissimo gruppo e grande atmosfera. Possiamo fare grandi cose. Sono positivo e ottimista. Spirito vincente, si respira subito”.

Se Zidane gli ha parlato del calcio italiano: “Non svelerò ciò che ci siamo detti, non è qui. Sono concentrato sul Milan e non parlerò di altri club”.

Se spera di conquistare la Nazionale: “Non ci ho pensato, anche se molti ci sono riusciti al Milan”.

Se si ispira a qualcuno: “Certo, tutti hanno un idolo. Io ho visto giocare Iniesta e c’erano tanti altri che mi appassionavano per stile. Al momento non saprei sceglierne uno”.

Altri legami e le impressioni su Ibra: “Ancora non ho incontrato Theo, non l’ho ancora visto, ma avrò modo di conoscerlo. È un fenomeno. Bellissimo giocare con Ibra. L’ultimo Scudetto il Milan l’ha vinto con Zlatan, giocare con lui è sinonimo di risultati”.

Se sente la voglia di tornare in Champions: “Il Milan ha tantissimi obiettivi e non si limitano alla Champions. Dobbiamo aspirare anche allo Scudetto. L’obiettivo è arrivare il più in alto possibile. Quello minimo è la Champions. Pensiamo in grande”.

Su Castillejo: “Rapporto speciale con lui, bellissimo. Abbiamo giocato insieme al Málaga. È un compaesano, è un piacere condividere lo spogliatoio con lui”.

Sul numero: “Mi è sempre piaciuto il 21. L’hanno avuto tanti grandi giocatori al Milan, per ultimo Zlatan. Avevo lo stesso anche al Real”.

Cosa l’ha spinto a scegliere il Milan e l’importanza di Maldini: “Avevo varie offerte, ma ripeto che il Milan è un club storico con persone eccezionali. Persone che stanno lavorando al meglio per far tornare il Milan dove merita. Che dire di Maldini… Ma non posso dire cosa ci siamo detti. Di certo è un piacere giocare qui. Ciò che ci siamo detti è stato sicuramente importante per la scelta”.

Le sue intenzioni: “Non parlerò del mio futuro. Ora sono qui e voglio giocare col Milan. Sarà un anno importante e sono concentrato solo sul Milan e sui risultati da raggiungere”.

Sulle leggende del passato: “Qua c’è una leggenda del calcio e del Milan, Maldini. Ci sono tantissimi giocatori al Milan e che sono passati di qua. Ci sono tantissime leggende. È un club storico e ci sono tantissimi giocatori che hanno giocato qui”.

Sulla sua posizione: “Quello che ho detto al Mister resta tra noi due. Giocherò dove mi metterà. Mi trovo meglio a giocare dietro le punte, ma farò ciò che mi chiederà”.

Cosa l’ha colpito: “I tifosi, le persone. Accoglienza calorosa e stupenda. Un club speciale, con una storia centenaria. Davvero bello respirare questa atmosfera e indossare la maglietta. Sono orgoglioso di essere rossonero”.

Sui primi momenti: “Un’esperienza incredibile entrare a Milanello. Ricordo che nel 2011 sono stato a San Siro ed è speciale sentirsi qua. Allenarsi a Milanello … Ci sono tantissimi servizi per fare le cose in grande. Bisogna allenarsi bene e mettere in pratica poi”.

La prima cosa che ha pensato dopo l’interesse del Milan: “Innanzitutto è un grande piace poter giocare in questo club con una storia immensa. Viene da un ottimo momento ed è un piacere e un onore giocare nel Milan”.

Quasi tutto pronto per le dichiarazioni di Brahim Díaz alla stampa!

Il Real Madrid, comunque, crede molto nelle qualità del calciatore nativo di Málaga, prelevato nel gennaio 2019 per 17 milioni di euro dal Manchester City. Possibile, dunque, che i ‘Blancos‘ valutino l’idea di un contro-riscatto.

È molto probabile che rossoneri e ‘Merengues‘ possano sedersi ad un tavolo, a stagione in corso, in base al rendimento di Brahim Díaz a Milano, per valutare l’opportunità di un riscatto del calciatore da parte del Milan.

Brahim Díaz, come si ricorderà, è giunto al Milan dal Real Madrid con la formula del prestito secco fino al 30 giugno 2021.

ULTIME NOTIZIE LIVE CALCIOMERCATO MILAN – Oggi, al ‘Milanello Sports Center‘ di Carnago (VA), è il gran giorno di Brahim Díaz. Il fantasista spagnolo di origini marocchine, classe 1999, terrà, infatti, una conferenza stampa di presentazione. Un evento utile ad introdurre il calciatore e l’uomo Brahim Díaz a chi ancora non conosce l’ex funambolo di Manchester City e Real Madrid. Si parte alle ore 13:15: restate su ‘PianetaMilan.it‘ per non perdervi neanche una dichiarazione in diretta di Brahim Díaz!

LEGGI QUI LE 5 COSE CHE NON SAI SU DI LUI >>>

GUARDA QUI GOL, SKILLS E GIOCATE DEL RAGAZZO >>>

GUARDA QUI LE FOTO DELLA SUA SPLENDIDA FIDANZATA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy