Calciomercato Milan – Tutto su Milenkovic. Per Chiesa decide Commisso

Calciomercato Milan – Tutto su Milenkovic. Per Chiesa decide Commisso

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILAN – Nikola Milenkovic è il difensore preferito di Stefano Pioli. Ed il sogno per l’attacco resta sempre Federico Chiesa

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Milenkovic Chiesa calciomercato Fiorentina calciomercato Milan

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILANNikola Milenkovic e Federico Chiesa: il Milan sogna il doppio colpo di calciomercato in casa Fiorentina. ‘La Gazzetta dello Sport‘ in edicola questa mattina ha fatto il punto della situazione sui due gioielli viola corteggiati con insistenza dal club di Via Aldo Rossi.

Calciomercato Milan, si cerca Milenkovic

 

Il Milan, ha sottolineato la ‘rosea‘, vuole ampliare il numero di centrali difensivi a disposizione del tecnico Stefano Pioli. Al di là del momento, dove il Diavolo ha fuori per infortunio il capitano Alessio Romagnoli e Mateo Musacchio, si cerca un altro innesto per il reparto. Il giovane Matteo Gabbia non può essere la sola alternativa in caso di un’assenza importante.

Calciomercato Milan: Milenkovic primo nome sulla lista

 

Il primo nome sulla lista del club meneghino, come noto, è quello di Milenkovic. Classe 1997, il serbo della Fiorentina è già noto a Pioli, che lo aveva allenato nella sua esperienza a Firenze. Milenkovic può giocare, con bravura e disinvoltura, tanto da difensore centrale quanto da terzino destro. Un elemento duttile che farebbe perfettamente al caso del Diavolo.

Calciomercato Milan: Ramadani lavora per Milenkovic in rossonero

 

Difensore veloce, attento ed abile anche in zona gol (già 8 reti segnate in 96 gare con i viola), Milenkovic è sotto contratto con la Fiorentina fino al 30 giugno 2022 ed apprezza l’eventuale destinazione rossonera. Il suo agente, Fali Ramadani, ha già parlato, e spesso, con Paolo Maldini e Frederic Massara per un ipotetico trasferimento del suo assistito a Milano.

Calciomercato Milan: Commisso vuole 40 milioni per Milenkovic

 

Il problema è che il Milan, finora, per ‘La Gazzetta dello Sport‘, avrebbe offerto 20 milioni di euro per il cartellino di Milenkovic a titolo definitivo. La richiesta di Rocco Commisso, Presidente della Fiorentina, sarebbe esattamente il doppio: ne vuole 40. I contatti tra le parti, comunque, anche grazie all’ottimo lavoro di mediazione dell’agente Ramadani, andranno avanti. Il procuratore lavora per trovare la quadratura del cerchio.

Milenkovic via? La Fiorentina ha già bloccato Fazio

 

A 30-32 milioni di euro più bonus, sostiene la ‘rosea‘, l’affare Milenkovic potrebbe sbloccarsi ed arricchire la sessione di calciomercato del Milan. Si tratta, questa, di un’ipotesi verosimile: Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, ha già bloccato l’argentino Federico Fazio (Roma) come sostituto del centrale serbo … E poi, in ballo tra le società, potrebbe esserci sempre Chiesa.

Calciomercato Milan: Chiesa il sogno di fine sessione

 

Qui la questione è molto più semplice, forse. Oggi (come ribadito da Maldini, n.d.r.) Chiesa non rappresenta una priorità per il Milan. Il calciomercato, però, resterà aperto fino al prossimo 5 ottobre e fino ad allora tutto potrà cambiare. Su un’eventuale partenza del numero 25 gigliato, però, deciderà Commisso: anche Chiesa è sotto contratto fino al 30 giugno 2022 con la Fiorentina.

Calciomercato Milan: Commisso non fa sconti per Chiesa

 

Fin qui, il patron viola non ha fatto sconti: per lasciar partire Chiesa vuole 60 milioni di euro. Il Milan, per poterci sperare, dovrà affrettare le cessioni di Rade Krunić e Lucas Paquetá, di modo da avere quel tesoretto da poter investire, eventualmente, nel colpo finale di calciomercato. Commisso, però, è un osso duro e, nel caso in cui non si concretizzasse la cessione di Chiesa, non ne farebbe un dramma.

In fin dei conti, ha tutto il tempo per discutere con lui del rinnovo di contratto … LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO SUL POSSIBILE RITORNO DI TIÉMOUÉ BAKAYOKO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy