Calciomercato Milan – Suso in sede per trattare la cessione!

Calciomercato Milan – Suso in sede per trattare la cessione!

Jesús Suso, classe 1993, si avvicina sempre di più all’addio al Milan. L’esterno offensivo spagnolo sta andando a ‘Casa Milan’ per trattare il suo addio

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Secondo quanto riferito in esclusiva da ‘calciomercato.com‘, in questi minuti è atteso a ‘Casa Milan‘, sede del club rossonero, l’esterno offensivo spagnolo Jesús Suso, classe 1993, per trattare il suo addio al Milan.

Suso è reduce da una prima parte di stagione disgraziata, con un solo gol e due assist all’attivo, che, di recente, lo ha fatto precipitare nelle gerarchie del tecnico rossonero Stefano Pioli, tanto da essere spedito in panchina alla ‘Sardegna Arena‘ di Cagliari.

Con il nuovo modulo, il 4-4-2, potrebbe patire ancor più difficoltà e, pertanto, non aver più spazio. Da qui, l’idea di separarsi con largo anticipo sulla scadenza del contratto, prevista per il 30 giugno 2022. L’agente di Suso, Mino Raiola, è al lavoro per trovargli una nuova sistemazione.

Sembra essere non confermato l’interesse del Siviglia, mentre potrebbe prendere quota l’idea Roma visto l’infortunio di Nicolò Zaniolo, anche se i giallorossi sono pure su Matteo Politano. Valutazione di Suso? Meno dei 30 milioni di euro che sarebbero serviti per comprarlo la scorsa estate.

Intanto, sul fronte uscite, c’è da segnalare l’interesse del Barcellona per un attaccante del Diavolo: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. emanueleciard_280 - 1 mese fa

    I dirigenti del Milan sanno solo parlare. Prima Sensi (Inter).Correarimasto dove era. Todibo (Germania) Politano (Inter?) Veretout (Roma)evia di seguito. Avevano Dani Olmo quasi in mano, e cos’e’ successo? Il Milan ha bisogno di dirigenti che FANNO e non SOLO PARLARE.

    Emanuele

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy