Milan, il dna delle notti d’Europa lo trasmette Gattuso

Milan, il dna delle notti d’Europa lo trasmette Gattuso

Gennaro Gattuso è l’unico rossonero ad avere un palmares internazionale da far invidia a tutta la rosa. Ecco l’analisi di Tuttosport

Manca quel Milan formato Europa che incantava tutti. Manca davvero una squadra in grado di incutere timore. E l’unica congiunzione con il passato si chiama Gennaro Gattuso, ex giocatore di un Milan davvero stellare. L’edizione odierna di Tuttosport analizza questo dato e come il nuovo tecnico rossonero possa ripartire proprio dall’Europa. Da giocatore ha vinto davvero tanto: due Champions League, un Mondiale per club, due Supercoppe europee. Senza dimenticare ovviamente il campionato del mondo del 2006. E proprio da questi dati il Milan deve ripartire, pensando all’Europa League: un trofeo che i rossoneri non hanno mai vinto.

NESSUNO COME RINGHIO – Il palmares del tecnico rossonero è talmente vasto da far invidia praticamente a tutta la rosa. Pochissimi i nomi che hanno solo sfiorato la gioia di vincere una Champions League: Leonardo Bonucci ha perso due finali, Nikola Kalinic si è arreso al Siviglia quando vestiva la maglia del Dnipro. Solamente Storari e Antonelli hanno alzato la Champions League del 2007: il portiere era la terza scelta, mentre il giovane calciatore era aggregato alla prima squadra. Manca molto quel Milan, ma l’anello di congiunzione si chiama proprio Rino Gattuso.

DNA EUROPA – Questa abitudine rossonera manca ormai da diverso tempo. Quel Milan che ci aveva abituato alle serate di Champions League non si vede da molto, ma c’è tutto per ritornare in alto. A partire da Gattuso ma anche da una figura come Christian Abbiati. Contro il Ludogorets sarà fondamentale conquistare gli ottavi di finale. Ci sono molte rivali, ma a quanto pare il Milan vuole assolutamente provarci. Domani alle ore 19.00 ci sarà il primo atto di questa sfida, poi capiremo fino a che punto può arrivare Gennaro Gattuso. E se il Milan riuscirà a ritrovare quel DNA tutto europeo che tempo fa incantava il mondo. Atene e quella coppa alzata al cielo è ormai un ricordo troppo lontano nel tempo.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Gattuso-Milan, prove tecniche di permanenza

Il Milan: “Il mantra di Gattuso: diventare squadra”

Bojinov: “Gattuso nuovo Mourinho. Ma in questo Milan giocherei anche io”

Gattuso come Sarri: il suo Milan costruito su otto ‘fedelissimi’

Milan, Gattuso è il tecnico meno pagato della Serie A

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy