Milan e Inter, vietato sbagliare: per la classifica e per i tifosi

Milan e Inter, vietato sbagliare: per la classifica e per i tifosi

Mancano tre giorni al derby che Milan e Inter, per motivi diversi, ma tutto sommato simili non si possono permettere di sbagliare

Si parla di derby, come è giusto e a pochi giorni dal big match, sulle pagine di oggi de “La Stampa” e il quotidiano torinese mette in luce un dato inquietante per i tifosi delle due squadre. Milan e Inter, SuperCoppa a parte, non vincono un trofeo dall’ultimo scudetto del Milan, targato Allegri e arrivato nel 2011. Nei nove anni precedenti le due squadre avevano raccolto 25 trofei (15 l’Inter, 10 il Milan). Milano insomma è a digiuno da tempo e adesso ha fame, molta fame e il derby potrebbe essere l’antipasto per tornare a vittorie ancora più importanti. Nessuna delle due squadre, oltretutto, si può permettere passi falsi. Da un lato c’è il Milan degli oltre 200 milioni di euro spesi in estate, reduce però da 3 sconfitte in campionato nelle prime 7 giornate, dall’altra parte invece c’è un’Inter seconda in classifica, che subisce poco, ma che gioca male e soprattutto capace di salvarsi più di una volta con un pizzico di fortuna e grazie alle grandi parate di Handanovic.

I tifosi, però, meriterebbero ben altri palcoscenici, come sottolineato proprio da “La Stampa” che ricorda come San Siro, domenica sera, sarà esaurito in ogni ordine di posti e come questa partita, già adesso, abbia segnato il nuovo record di incasso storico per lo stadio Meazza. Il pubblico, insomma, farà la sua parte, poi starà alle due squadre dare spettacolo in campo.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Kalinic al lavoro verso il derby: le ultime

André Silva segna a raffica e sogna il derby

Moratti sul derby: “Al Milan manca uno come Perisic”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy