Meno clamori, più concorrenza: così Donnarumma si è ritrovato

Meno clamori, più concorrenza: così Donnarumma si è ritrovato

Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma ha passato un’estate tranquilla: gestito bene al Milan, ha fiducia in azzurro. E con Valerio Fiori crescerà ancora

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ ha dedicato un approfondimento al momento di Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, 19enne portiere del Milan, il quale, finalmente, sembra aver trovato un po’ di pace e serenità dopo l’ultima, turbolenta, stagione.

Donnarumma, infatti, ha sfoderato due grandi prestazioni in Nazionale, contro Polonia e Portogallo: partite in cui, nonostante i risultati non eccelsi degli azzurri, si è messo in evidenza con delle parate sensazionali, quelle che, nei giorni del suo esordio nel calcio dei ‘grandi’, facevano gridare ad un precoce fenomeno.

I motivi di questa ‘resurrezione’ del numero 99 rossonero? Semplice: per la ‘rosea’, vanno ricercati nel fatto che, dopo molto tempo, Donnarumma ha potuto passare un’estate tranquilla, dove le voci di mercato lo hanno toccato relativamente rispetto alla calda estate 2017. Ha preso il diploma da ragioniere, si è goduto le vacanze e, quando è rientrato al Milan, pur avendo trovato un mostro sacro come Pepe Reina, non ha sofferto né la concorrenza né il dualismo con lo spagnolo.

Gennaro Gattuso, tecnico rossonero, ha infatti dimostrato di saper gestire con maestria la convivenza tra i due, e, da Reina, che sarà titolare nelle coppe, il giovane Donnarumma, titolare indiscutibile del ruolo in campionato, imparerà tanti trucchi del mestiere. Anche con questo ritrovato spirito di battaglia, collaborazione e voglia di far vedere tutto il suo valore, Donnarumma ha superato le critiche subite a Napoli per il secondo gol incassato da Piotr Zieliński.

Inoltre, ha ottenuto la fiducia di Roberto Mancini, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana, come erede di Gianluigi Buffon ed in rossonero, con il cambio alla guida dei preparatori dei portieri, può continuare a crescere. Con Alfredo Magni, infatti, è cresciuto molto salvo poi fermarsi. Con Valerio Fiori, nuovo preparatore, potrà imparare tante cose nuove e limare quei difetti che, ancora oggi, si porta dietro, vista anche la giovanissima età.

A Cagliari, al rientro in campionato dopo la sosta per le Nazionali, il Milan ritroverà dunque un Donnarumma sereno, motivato, più forte e convinto dei propri mezzi. Condizione imprescindibile per raggiungere l’obiettivo stagionale del Diavolo, la qualificazione alla prossima Champions League. Intanto, giovedì prossimo si debutta in Europa League: qui date ed orari del girone dei rossoneri.

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy