Milan, pronto un mercato da Champions con un colpo per reparto

Milan, pronto un mercato da Champions con un colpo per reparto

Paolo Maldini ha confermato: il Milan è pronto ad investire, subito, per tornare nell’Europa che conta. Questi i principali obiettivi dei rossoneri

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il Milan, ieri pomeriggio a ‘San Siro’, ha portato a casa tre punti importanti battendo, in rimonta, per 2-1 il Parma e riconquistando la quarta posizione nella graduatoria del massimo campionato. Una piazza che i rossoneri di Gennaro Gattuso vogliono mantenere fino al termine della stagione e, per far questo, anche la società si è convinta di come ci sia bisogno di una sessione invernale di mercato da urlo.

La conferma è arrivata, senza mezzi termini, dalle parole di Paolo Maldini, Direttore Strategico Sviluppo Area Sport del Milan, il quale, parlando nel post-partita ai microfoni di ‘Sky Sport’ e ‘Milan TV’ ha sottolineato come, sebbene il club di Via Aldo Rossi creda fermamente nei (purtroppo pochi) giocatori a disposizione, nel gruppo e nel lavoro dell’allenatore Gattuso, verrà “fatto di tutto” per entrare nelle prime quattro.

UEFA permettendo, dunque, per la cui decisione si potrebbe anche non attendere poi così a lungo, il Milan ha tutta l’intenzione di potenziale l’arsenale e di puntare con decisione al raggiungimento della qualificazione in Champions League, competizione vinta per ben 7 volte dalla squadra rossonera (l’ultima nel 2007), alla quale, però, il Diavolo, incredibilmente, non partecipa dal 2014. Troppo per una società dal marcato DNA europeo.

Quindi, qualora il Milan ottenesse il via libera da Nyon (ricordiamolo: la UEFA non può bloccare il mercato, ma potrebbe, eventualmente, escludere dalle proprie competizioni i nuovi acquisti), è pronta una campagna acquisti pirotecnica per gennaio 2019. Già preso Lucas Paquetá, 21enne stellina del Flamengo, che arriverà in Italia nei prossimi giorni per ambientarsi ed essere successivamente pronto a gennaio, il Milan progetta di mettere a segno un colpo per reparto.

In difesa, uno tra Andreas Christensen, Gary Cahill e Diego Godín, a seconda dell’occasione propizia che offrirà il mercato. Il primo, 22enne danese del Chelsea, potrebbe muoversi con la formula del prestito; per gli altri due, 33enne inglese sempre dei ‘Blues’ e 32enne uruguaiano dell’Atlético Madrid, discorso diverso. In scadenza di contratto, potrebbero anticipare di sei mesi il loro addio ai rispettivi club per vestire il rossonero qualora l’esborso economico per il Milan non sia poi così elevato.

Discorso simile, invece, può essere fatto per l’obiettivo principale per il centrocampo, il 31enne spagnolo Cesc Fàbregas, anch’egli in forza alla formazione allenata da Maurizio Sarri. Il Chelsea, per liberarlo subito, chiede 12 milioni di euro: il Milan, che con i londinesi ha in piedi anche l’operazione Tiémoué Bakayoko, potrebbe intavolare una trattativa a più ampio respiro trovando la quadratura del cerchio che consenta al numero 4 iberico di trasferirsi subito a Milano. Altrimenti, occhio all’opzione Denis Suárez, che il Barcellona concederebbe in prestito.

Infine, per l’attacco, ormai è quasi tutto pronto per il grande ritorno, quello di Zlatan Ibrahimović, con il quale il Milan ha trovato già l’accordo sull’ingaggio. Non appena il 37enne fuoriclasse svedese troverà un’intesa con i Los Angeles Galaxy per liberarsi, il Milan ed i milanisti lo riabbracceranno con immutato amore.

C’È CHI, INTANTO, SCOMMETTE FORTEMENTE SULL’ASTRO NASCENTE PAQUETÁ. PER LE SORPRENDENTI RIVELAZIONI, CONTINUA A LEGGERE >>>

+++A DICEMBRE tre gare del MILAN in diretta su DAZN. Guardale gratis! CLICCA QUI+++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy