Milan, Gattuso spaventa i rossoneri: “Higuain? La testa è la sua, non la mia”

Milan, Gattuso spaventa i rossoneri: “Higuain? La testa è la sua, non la mia”

Al termine della gara vinta contro la Sampdoria, Rino Gattuso ha parlato del futuro di Gonzalo Higuain con alcune perplessità: ecco le sue parole

di Alessio Roccio, @Roccio92

Una vittoria cinica, arrivata ai tempi supplementari. Segnale importante, a dimostrazione di quanto questa squadra quando vuole sa dimostrare carattere e attributi. Grazie alla doppietta di Patrick Cutrone – servito a meraviglia prima da Conti e poi da Calhanoglu – il Milan stacca il pass dei quarti di finale di Coppa Italia dove incontrerà la vincente di Napoli-Sassuolo.

In attesa del sorteggio di martedì, il Milan è già volato a Gedda dove tra 3 giorni affronterà la Juventus. Lì ci sarà anche l’occasione di fare il punto sul futuro di Gonzalo Higuain con la dirigenza bianconera. A tal proposito Rino Gattuso ha mostrato delle perplessità sul Pipita: “La cosa bella è stata vedere Higuain esultare prima ancora che il pallone di Patrick fosse entrato. Se non fosse stato in condizione non l’avrei fatto giocare stasera – dice Rino nel post gara -. Si sta parlando tanto di lui. Dipendesse da me lo terrei chiuso in casa mia, gli darei da mangiare in modo che non vada da nessuna parte. Ma la testa è la sua, non la mia. Parlo moltissimo con lui, ma a volte è difficile dare consigli. La cosa importante è guardarsi negli occhi e dirsi la verità, come facciamo noi. Vediamo cosa succederà; non capisco i suoi malumori visto che vedo un ragazzo molto coinvolto nello spogliatoio”.

SAMPDORIA-MILAN, LA MOVIOLA DEL MATCH: NESSUN DUBBIO SUL RIGORE CHIESTO DA CAPRARI>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy