FIGC, Gravina: “Sfottò ad Acerbi va punito”

FIGC, Gravina: “Sfottò ad Acerbi va punito”

Gabriele Gravina, Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, prende posizione sulla vicenda accaduta a ‘San Siro’ nel finale di Milan-Lazio

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILANGabriele Gravina, Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), ha preso ufficialmente posizione sulla vicenda accaduta sabato sera, a ‘San Siro‘, nel finale di Milan-Lazio, quando i centrocampisti rossoneri Franck Kessie e Tiemoue Bakayoko hanno esposto, come sfottò, la maglia dell’avversario Francesco Acerbi sotto la Curva Sud per festeggiare la vittoria.

“Quello che è avvenuto a ‘San Siro‘ è un atteggiamento irriguardoso e, come ha detto anche il sottosegretario Giancarlo Giorgetti, indegno, che va punito, denunciato e valutato secondo le violazioni delle norme e dei principi etici del nostro mondo”, le parole di Gabriele Gravina. 

“Acerbi è un ragazzo straordinario, ci sono state delle punzecchiature sui social e forse, come ha detto Gennaro Gattuso, dovrebbero usarli di meno e dedicarsi di più alla preparazione delle gare – ha aggiunto il Presidente della FIGC, intervenuto a ‘La politica nel pallone‘ su ‘Gr Parlamento‘ -. Ma dando la sua maglia e stringendo la mano ai giocatori del Milan ha dimostrato di voler chiudere ogni polemica. Esibire la maglia come uno scalpo sotto la curva credo sia una reazione antipatica che dobbiamo prevenire”. Ecco, però, cosa penserebbe dell’accaduto la Procura Federale: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy