UEFA, TAS, mercato, allenatore: altra estate rovente per i tifosi del Milan

UEFA, TAS, mercato, allenatore: altra estate rovente per i tifosi del Milan

Tra stallo sugli annunci di DS e allenatore, un mercato che non promette scintille e la UEFA in allerta per i tifosi del Milan un’altra estate difficile

di Peppe Gallozzi

ULTIME MILAN – L’ennesima, durissima, estate per i tifosi rossoneri. Nessuna voce sul Pep Guardiola di turno, sul campione che verrà, sul direttore sportivo al lavoro per piazzare acquisti, sui nobili obiettivi da perseguire nel corso della stagione. Un’estate di incertezza, di speranze, di ricordi e, perché no, di rimpianti su quello che poteva essere e non è stato. Il tifoso rossonero ormai ha fatto il callo nelle difficoltà e sogna già il domani, come una sorta di credito infinito con la sorte che un giorno dovrà essere ritirato.

I primi dieci giorni di giugno sono stati caratterizzati da una lunga fase di stallo. Ancora assente il comunicato che riconferma (in modo ufficiale) Paolo Maldini. Nessuna comunicazione inerente a Zvonimir Boban, che potrebbe essere il prossimo direttore generale, o ad altri nomi. Per Marco Giampaolo sembra sempre essere arrivato il momento dell’annuncio e della presentazione e poi sorgono i soliti intoppi burocratici che rallentano tutto. Probabilmente, basta aspettare, e tutto andrà come deve. Nella testa del tifoso, tuttavia, non campeggia entusiasmo.

Le prospettive di mercato non sono certo quelle dei giorni d’oro. Oggi i profili trattati sono giovani, emergenti, con poca (o nulla) esperienza fuori dall’Italia o internazionale nel caso di stranieri. Ci vuole pazienza, il percorso di crescita è fatto di step, e probabilmente in casa Milan queste cose si sanno bene. Il tifoso aspetta la rinascita dal 2013, si è esaltato per il mercato di Fassone – Mirabelli e per lo sbarco della coppia Higuain – Caldara. Il tifoso vuole tornare ad infiammarsi per questi colori e, perché no, guarda con un po’ di invidia alle concorrenti.

Senza dimenticare la spada dell’UEFA puntata addosso. Pareggio di bilancio, voluntary agreement, TAS. Tutte parole che ormai i milanisti conoscono a menadito, leit-motiv di una situazione attuale che dura da troppo tempo e che bisogna abbandonare il prima possibile. Con un’Europa League che oggi appare una speranza, con una Champions League a rivestire i connotati di un sogno nascosto da chi prima poteva vantarsene come proprio possedimento. Questa è solo un’altra estate rovente per i tifosi, una di quelle estati di cui nessuno tra qualche tempo proverà nostalgia. Mister Roberto De Zerbi ha parlato di un giocatore che interessa molto al Milan continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy