Calciomercato Milan, si va verso la permanenza di Suso: il punto

Calciomercato Milan, si va verso la permanenza di Suso: il punto

Jesús Suso piace molto alla Roma. Il Milan, però, chiede molto per cedere il suo talento iberico e tempo per sostituirlo ce n’è poco: la situazione

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Jesús Suso, 25 anni il prossimo 19 novembre, è stato giudicato, a più riprese, intoccabile da Gennaro Gattuso ed un giocatore molto importante dalla dirigenza del Milan. Lo spagnolo, però, è elemento di grande qualità e, pertanto, ha attirato su di sé, in questi mesi, gli sguardi, attenti, di molti top team d’Europa.

Saltate, però, le opzioni spagnole e chiuso il mercato in Premier League, per Suso, a 6 giorni dalla chiusura delle operazioni in entrata sul mercato italiano, resterebbe in corsa un’unica pretendente: la Roma. Perso il brasiliano Malcom, che ha scelto il Barcellona, i giallorossi, infatti, hanno chiesto informazioni su Suso al suo procuratore, Alessandro Lucci, nel corso dell’ultimo summit avvenuto a Trigoria.

Ieri, poi, sia il numero 8 rossonero sia l’agente si sono recati, intorno l’ora di pranzo, a ‘Casa Milan’ per incontrare Leonardo e Paolo Maldini, responsabili dell’area sportiva e del mercato rossonero. Leonardo, poi, durante la conferenza stampa di presentazione di Ivan Strinić e Pepe Reina, a Milanello, ha spiegato come non si sia parlato di nessuna offerta da parte della Roma, ma, semplicemente, fatto un discorso generale con il ragazzo ed il suo rappresentante alla prima occasione utile dopo il rientro della squadra dagli Stati Uniti d’America.

La Roma, in realtà, sarebbe sempre interessata alle prestazioni di Suso, ma non affonderebbe il colpo per vari motivi: il primo, meramente tecnico, riguarda le priorità di mercato del direttore sportivo giallorosso, Monchi, che vorrebbe investire un cospicuo budget per il centrocampista centrale (Steven N’Zonzi del Siviglia), anziché sull’esterno di attacco, dove, comunque, i capitolini sono ben coperti con Diego Perotti, Stephan El Shaarawy, Cengiz Ünder e Justin Kluivert.

Il secondo, invece, riguarda il portafoglio: scaduta, lo scorso 15 luglio, la clausola di rescissione di 38 milioni di euro (tra l’altro, valida soltanto per l’estero, n.d.r.), il Milan, adesso, per sedersi al tavolo e cominciare a trattare Suso con qualsiasi club, Roma inclusa, parte da una proposta di almeno 40 milioni di euro. Cifra che la Roma non avrebbe intenzione di sborsare. ‘Scalda’ poco il cuore di Leonardo e Maldini la possibilità di inserire nell’operazione il cartellino di Perotti, 30 anni ed ingaggio più alto di quello di Suso, mentre appare in flessione, netta, la possibilità che nell’affare via sia Kevin Strootman, giacché il Milan, in quel ruolo, sta stringendo per Tiémoué Bakayoko del Chelsea.

Suso, dunque, salvo incredibili evoluzioni di mercato dell’ultima ora (leggi apertura della Lazio alla cessione del ‘pensiero stupendo’, Sergej Milinković-Savić), resterà al Milan, come, d’altronde, ha sempre voluto, e sarà, anche in questa stagione che sta per iniziare ufficialmente, elemento cardine nel 4-3-3 di Gattuso. E chissà che non rinnovi il suo contratto: leggi qui le sue ultime, importanti dichiarazioni in tal senso!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy