Gazzetta – Boban: “Milan ambizioso. Grande colpo? Ci proveremo”

Gazzetta – Boban: “Milan ambizioso. Grande colpo? Ci proveremo”

Zvonimir ‘Zorro’ Boban, Chief Football Officer del Milan, ha spiegato: “Dobbiamo investire bene per poi costruire. È la sfida più grande della mia vita”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Ieri, al ‘Milanello Sports Center‘ di Carnago (VA), in occasione del raduno e del primo allenamento del Milan agli ordini di Marco Giampaolo, il Chief Football Officer del club di Via Aldo Rossi, Zvonimir ‘Zorro’ Boban, ha parlato ai cronisti presenti su vari, importanti, temi che riguardano la società rossonera. Queste le dichiarazioni più interessanti di Boban, riportate questa mattina da ‘La Gazzetta dello Sport‘ in edicola:

Sul futuro di Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma: “Paolo (Maldini, n.d.r.) ha detto che siamo felici di avere Donnarumma, uno dei primi tre portieri al mondo. Il miglior talento come portiere. Per il momento è così, per il momento significa che la situazione può cambiare, ma non è detto che cambierà. Così io tradurrei le parole di Paolo”.

Sulle ambizioni del Milan di Elliott: “Si parla tanto di una società non ambiziosa, ma non è vero. Il Milan non può non essere ambizioso. Purtroppo ci sono delle restrizioni, dei prezzi da pagare. Sta a noi essere bravi e far sì che questo tempo passi veloce”.

Sull’aver lasciato la FIFA per i rossoneri: “Quanto mi è costato farlo? Niente. Questa forse è la sfida sportiva più grande della mia vita. Già un anno fa c’era stata una telefonata, ma con i Mondiali e con il V.A.R. non era il tempo giusto. Questa sarà una stagione di cambiamento: l’allenatore, senza coppe europee, potrà lavorare meglio”.

Sul mercato che sarà: “Adesso dobbiamo investire bene, per far sì che si possa costruire bene. Un grande colpo? Non posso promettere niente, cercheremo di farne uno, ma colpo può voler dire tutto e nulla. Cercheremo di dare qualità”.

Sugli obiettivi del Milan: “L’obiettivo deve essere quello di vincere tutte le partite giocando bene. Non si può finire una partita accontentandosi di aver dato semplicemente tutto, ma perdendo. Non è una cosa da Milan. Cercheremo di essere competitivi e di arrivare in Champions League. Ma non solo: anche di giocare bene e costruire”.

Sulla stagione passata: “C’è stata molta volontà, c’è stato molto Rino (Gattuso, n.d.r.) …”.

Su Jordan Veretout e Ismael Bennacer: “Buoni giocatori”. Queste, invece, le dichiarazioni del Presidente rossonero, Paolo Scaroni: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy