Serie A – Taglio stipendi: almeno il 10% per l’intera stagione

Serie A – Taglio stipendi: almeno il 10% per l’intera stagione

Oggi l’ennesima assemblea in videoconferenza fra i Presidenti di Serie A. Si discuterà dei tagli degli stipendi dei calciatori

di Antonio Tiziano Palmieri
Lega Serie A

NEWS SERIE A – Tutti i Presidenti di Serie A stanno cercando di concordare una percentuale da decurtare agli stipendi dei loro calciatori per far fronte all’emergenza economica che sta coinvolgendo anche il calcio.

La Gazzetta dello Sport scrive che l’idea è quella di tagliare gli stipendi almeno del 10% per la stagione attualmente in corso. Ciò permetterebbe alle casse dei club di rifiatare, e di tutelarsi, in caso di prolungamento ulteriore dello stop delle partite causato dall’emergenza Coronavirus.

Il tema sarà discusso nell’ennesima assemblea programmata per oggi. Lo stipendio di marzo dovrebbe essere versato entro i primi 10 giorni di aprile, e lo stesso vale per aprile su maggio. Detto questo, ci sono società già indietro con i pagamenti (di gennaio e febbraio), e la situazione economica attuale a maggior ragione blocca tutto il resto. L’ipotesi del 10% nasce dal fatto che a maggio si possa tornare in campo almeno per gli allenamenti. Se invece si dovesse riprendere l’attività solamente a giugno, l’ipotesi di un taglio si spingerebbe fino al 20%. I club di Serie A stanno cercando di accordarsi fra di loro dato che le posizioni dettate dall’AIC non soddisfano in pieno i club stessi.

Oltre agli stipendi c’è anche la questione dei Diritti TV da sistemare. Se vuoi conoscere le ultime notizie al riguardo, clicca qui >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy