Sacchi: “Milan moderno. La vera forza? La condivisione di lavoro e idee”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Arrigo Sacchi, ex allenatore rossonero dal 1987 al 1991 e nel 1997, ha parlato del momento che vive il Milan di Stefano Pioli

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Arrigo Sacchi AC Milan

Sacchi lancia il Milan: “Il gruppo può continuare così e non tradire”

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSArrigo Sacchi, ex allenatore rossonero dal 1987 al 1991 e nel 1997, ha parlato del momento che vive il Milan di Stefano Pioli. Questo è quanto ha scritto Sacchi sulle colonne de ‘La Gazzetta dello Sport‘ in edicola questa mattina.

“Il Milan lotta e vince una partita difficile contro l’Udinese, forte fisicamente e mai doma. I rossoneri di Pioli giocano un bel primo tempo, segnano su una delle tante azioni grazie ad un difficile controllo e assist del fenomeno Zlatan Ibrahimović ed una conseguente cannonata di Franck Kessié – ha scritto Sacchi -. I ragazzi di Pioli, come deve essere, hanno segnato attaccando e hanno continuato a farlo, al contrario dei bianconeri che, dopo aver pareggiato su un rigore causato da Alessio Romagnoli, si sono ritirati indietro immediatamente”.

“I rossoneri hanno dimostrato idee, personalità e coraggio: cercano di vincere e sanno che rischiano meno quando hanno il comando del gioco e dell’iniziativa – ha proseguito Sacchi -. Il Milan poi vince con un gol in mischia grazie ad una rovesciata del terribile Ibra ed all’incertezza di tutta la difesa bianconera. Questo dimostra quanto sia meglio attaccare che difendersi nella propria area. Il Milan ha 16 punti: quanti avrebbero pronosticato un inizio tanto brillante? I rossoneri non solo vincono: convincono e praticano un calcio moderno, generoso, coraggioso e divertente. Un football positivo: tutta la rosa vi partecipa dando tutta sé stessa”.

“Quanto è bello e producente vedere una squadra di persone che fanno della generosità, dell’entusiasmo e della condivisione di obiettivi la loro ragione di vita. Un team dove lo spirito di squadra, la modestia, il correre, il sacrificarsi, il lottare per aiutare il compagno sono al massimo livello – ha incalzato il ‘Profeta di Fusignano‘ -. Forse nessuno avrebbe previsto per questi ragazzi un miglioramento così repentino. Il Milan attuale sta crescendo tecnicamente, tatticamente in quanto alla base, finalmente, c’è un club con condivisione di idee e lavoro. Un club che sta dimostrando una competenza elevata ed un allenatore, Pioli, che sente la stima del club e dei propri giocatori”.

“Tutto ciò aiuta il tecnico a dar fondo alla propria cultura ed esperienza e lo stimolano verso nuove idee ed innovazioni. I rossoneri stanno vincendo perché sono una squadra, giocano da squadra, si aiutano da squadra ed ogni giocatore ne usufruisce – il commento di Sacchi -. Pioli è sempre stato una persona di altissimo livello ed un buon tecnico. Oggi è anche un allenatore moderno, che, oltre alla sintonia umana con i giocatori, sta mostrando gioco e idee: pressing, armonia, bellezza, tempistiche e distanze corrette, risultati e bel gioco”.

“Molti tifosi rossoneri si chiedono se potranno continuare in questo modo. Probabilmente ci saranno anche momenti difficili, ma se non subentreranno presunzione, eccessi di individualismo, invidie, smanie di protagonismo, questo gruppo continuerà così e non tradirà – la convinzione dell’ex allenatore del Diavolo -. I ragazzi rossoneri più Ibra non si dovranno porre limiti, quando un gruppo di professionisti fa tutto quello che può dimostra affidabilità. Non ci si realizza soltanto con la vittoria, ma anche con l’impegno e con il lavoro. Quando un gruppo dà tutto devi solo dire ‘grazie e bravi’. Un grande in bocca al lupo”.

“P.S.: Da ricordare che il club viene prima della squadra, come questa viene prima di qualsiasi singolo. Grazie al club, al grande lavoro di Paolo Maldini e dei suoi collaboratori”, ha concluso Sacchi sul Milan. IBRA HA FATTO REGISTRARE UN ALTRO IMPORTANTE RECORD >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy