Sacchi: “Milan da Scudetto? Sì, ad una condizione …” | Serie A News

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Arrigo Sacchi, ex tecnico rossonero tra gli anni Ottanta e Novanta, ha parlato del momento che vive la squadra di Stefano Pioli

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Arrigo Sacchi AC Milan

Milan, le parole di Sacchi sulla squadra rossonera

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSArrigo Sacchi, ex tecnico rossonero tra gli anni Ottanta e Novanta, ha parlato del momento che vice il Milan, primo in classifica in Serie A. Questo è quanto scritto da Sacchi sulle pagine de ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola.

“I rossoneri sconfiggono la Fiorentina ed accennano la prima fuga. I tifosi milanisti, in cuor loro, iniziano a sperare. Alcuni mi chiedono: possiamo vincere? Per mia fortuna, non so prevedere il futuro, ma so che tutto è possibile quando al vertice c’è un grande club, con storia, competenza, norme e visioni”, ha detto Sacchi sul Milan.

Ivan Gazidis, Paolo Maldini, Frederic Massara dimostrano grande coesione, serietà e competenza. Per importanza, il club viene prima della squadra, così come questa viene prima di qualsiasi singolo. La società è nel momento più decisivo e senza questa è difficilissimo avere successi (Juventus docet)”, ha proseguito Sacchi sul Milan.

“Quando in un club c’è orgoglio, senso di appartenenza, un obiettivo condiviso, un gruppo coeso dove tutti corrono, lottano, si sacrificano per i compagni … quando ci sono questi valori, nessun obiettivo è impossibile”. E ancora Sacchi sul Milan: “Il lavoro di Stefano Pioli e del suo staff sta dando risultati tecnici insperati. Il Milan vince e convince“.

Il ‘Profeta di Fusignano‘ ha spiegato, poi: “I rossoneri si muovono in modo compatto ed organico, sostenuti da un collettivo e da uno spirito di squadra che ne aumentano la collaborazione, la comunicazione, la sinergia e l’interiorizzazione. Il gioco scorre velocemente, tutti praticano la fase offensiva e difensiva, tutti sono uniti da un filo invisibile che è il gioco. Grazie a questo ed alla volontà del gruppo tutti stanno crescendo in maniera esponenziale“.

“Il collettivo migliora i singoli – le altre dichiarazioni di Sacchi sul Milan -, le avversarie più temibili hanno individualità di grande spessore ed esperienza. I giovani rossoneri potranno competere con queste realtà, unicamente se saranno un team esente da invidie, gelosie, eccessi di individualismo e protagonismo. Dovranno lavorare molto, seguire le direttive di Pioli, confidando nel lavoro di squadra e nell’aiuto del fenomeno Zlatan Ibrahimović“.

“Essere squadra in questo Paese è difficile in qualsiasi ambito – ha concluso Sacchi sul Milan -. Peccato: sarebbe la cosa più importante. Soltanto se si riuscirà in questo intento, si recupererà il disavanzo di esperienza e di qualità individuali che ci sono nei confronti delle big. Soltanto così si potrà realizzare il grande sogno. Paulo Coelho diceva: ‘La capacità di realizzare un sogno rende la vita interessante‘. Buon lavoro ed in bocca al lupo giovani leoni”.

CALCIOMERCATO MILAN, ACCELERATA SU BRAHIM DÍAZ: LE ULTIME NEWS >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy