Milan-Torino 5-4 dcr: “Milan, che fatica” | Coppa Italia News

MILAN-TORINO ULTIME NEWS – Parata di Ciprian Tătărușanu su Tomás Rincón, quinto rigore decisivo di Hakan Çalhanoğlu. Rossoneri agli ottavi di Coppa Italia

di Daniele Triolo, @danieletriolo
AC Milan rigori Milan-Torino Coppa Italia

Milan-Torino, l’analisi del ‘Corriere della Sera’

 

MILAN-TORINO ULTIME NEWS – Che sia campionato o coppe, per il Milan è uguale. La mentalità del nuovo Milan, secondo il ‘Corriere della Sera‘ oggi in edicola, infatti non cambia. Giocare per vincere, sempre e comunque.

Ieri sera, a ‘San Siro‘, il Diavolo ha conquistato l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia superando per 5-4, dopo i calci di rigore, il coriaceo Torino di Marco Giampaolo. I rossoneri, oggi pomeriggio, conosceranno la loro rivale: sarà una tra Fiorentina ed Inter. Possibile, dunque, che ci sia il derby nel prossimo turno di TIM Cup.

Vittoria thrilling, quella del Milan, contro un Torino che è uscito a testa altissima dalla competizione. Decisiva, nella serie di rigori, la parata di Ciprian Tătărușanu sul penalty di Tomás Rincón. Quindi, Hakan Çalhanoğlu ha sigillato, dal dischetto, la qualificazione per i rossoneri.

Missione compiuta: l’obiettivo del fondo Elliott, infatti, era quello di andare avanti su tutti i fronti, coppa nazionale compresa. E così è stato. Adesso il Milan potrà tirare il fiato per qualche giorno e preparare la prossima gara di campionato, il ‘Monday Night‘ della ‘Sardegna Arena‘ di Cagliari, con molta calma e qualche allenamento in più nelle gambe.

La gara di ieri sera, è vero, ha portato via energie, ma il tecnico Stefano Pioli ha potuto fare un po’ di turnover. Gigio Donnarumma (espulso dalla panchina, salterà il prossimo turno di Coppa Italia) e Simon Kjær non hanno proprio giocato, Theo Hernández e Franck Kessié sono entrati in campo solo al 60′.

Si è rivisto in campo Zlatan Ibrahimović, che ha giocato per 45′, al fine di mettere benzina nei muscoli in vista della trasferta di Cagliari, laddove Rafael Leão sarà squalificato. Si è visto, ad ogni modo, come i due mesi di stop abbiano inciso sulla condizione fisica di Ibra, apparso non brillantissimo.

Il Milan ha disputato un primo tempo normale, rischiando qualcosa di troppo. Nella ripresa, molto meglio. Squadra più offensiva, tambureggiante e pericolosa. Due pali presi nel giro di pochi minuti, con Diogo Dalot prima e Davide Calabria poi. Brahim Díaz, all’80′, ha poi avuto la palla per la qualificazione nei tempi regolamentari, ma l’ha sprecata tutto solo a tu per tu con Vanja Milinković-Savić.

Supplementari di transizione fino ai rigori, dove il Diavolo ha strappato il pass, meritato, per la qualificazione al prossimo turno. Con buona pace del Torino, apparso, però, in ripresa rispetto ai mesi scorsi. Calciomercato Milan: vice Ibra, ci pensa Raiola. Vai alla news per le ultime >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy