Milan, obiettivo Champions per Pioli: ecco come decollerà la squadra

Milan, obiettivo Champions per Pioli: ecco come decollerà la squadra

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Stefano Pioli inizia la sua prima stagione completa sulla panchina del Milan. Bisogna arrivare al quarto posto: l’analisi

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Stefano Pioli Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola ha dedicato un approfondimento al Milan di Stefano Pioli, che, dopo il raduno di ieri a Milanello per i tamponi di controllo per il coronavirus, stamattina inizierà gli allenamenti in vista della stagione 2020-2021.

In particolare, il focus è sull’allenatore rossonero che, in dieci mesi, si è dimostrato un tecnico abile tatticamente e scenograficamente, in grado di resistere sulla panchina, grazie al bel gioco ed ai risultati (specialmente quelli post-lockdown). Pioli è stato capace di spazzare via Ralf Rangnick e di guadagnarsi conferma in panchina ed un nuovo contratto.

La sfida che, in questa stagione, attende Pioli è ardua: dovrà riportare il Milan tra le prime quattro della classifica in Serie A. Quindi, dovrà qualificare i rossoneri alla Champions League 2021-2022. Tornare lassù non è un’opzione, è un dovere. Il suo Milan dovrà riprendere a macinare punti e, si sussurra, sembra che lo staff tecnico abbia studiato una preparazione atletica simile a quella di maggio.

L’obiettivo è quello di carburare bene nel giro di tre settimane, quando i rossoneri di Pioli saranno chiamati al primo impegno ufficiale della stagione, giovedì 17 settembre, nei preliminari di Europa League. L’attenzione dovrà essere alta sin da subito. Anche perché, negli ultimi anni, il Diavolo ha pagato spesso partenze a rilento e poco brillanti perdendo punti rivelatisi poi vitali al termine dell’annata.

Paolo Maldini e Frederic Massara, direttore tecnico e direttore sportivo del Milan, cercheranno di accontentare Pioli in sede di mercato. Quasi preso Tiémoué Bakayoko, che, in mezzo al campo, consentirà di avere un bel ricambio sia per Franck Kessié sia per Ismaël Bennacer, il club vuole un nuovo terzino destro. Si spera di ripetere l’affare che ha portato Theo Hernández al Milan la passata stagione.

Pioli, nel frattempo, ha costruito molte certezze in questi mesi. È stato artefice della crescita di tanti singoli, da Hakan Çalhanoglu ad Ante Rebić. Il tutto ruoterà, logicamente, intorno a Zlatan Ibrahimović. Anche se è impensabile pensare che, a 39 anni, lo svedese giochi tutte le partite del Milan. Specialmente se centrerà l’accesso ai gironi di Europa League.

Occhio, allora, a Rafael Leão, che potrebbe sostituire Rebić, squalificato, sin dalle prime gare di Europa League. Pioli, nel finale della scorsa stagione, aveva detto che l’esplosione di Leão sarebbe stata la sua sfida. Quale migliore occasione, dunque, per cominciare al meglio la sua prima stagione completa sulla panchina del Diavolo se non con un altro piccolo capolavoro? IL MILAN, INTANTO, BLINDA UN SUO GIOIELLO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy